Facebook, non tutti i nostri amici sono veri, a molti di te non interessa proprio!

La tecnologia giorno dopo giorno fa sempre più parte della nostra vita e nello specifico, sempre più presenti nelle nostre giornate sono i social network e tra questi proprio Facebook, servizio di rete sociale lanciato nel febbraio 2004 oggi amatissimo da milioni di persone in tutto il mondo. Proprio attraverso Facebook condividiamo immagini della nostra quotidianità e rimaniamo in costante contatto con centinaia di utenti chiamati “amici” ma che in realtà nella maggioranza dei casi sono solamente dei conoscenti. Un particolare studio condotto da Robin Dunbar, professore di psicologia evolutiva all’Università di Oxford, ha infatti messo in evidenza come in realtà la maggior parte delle persone che fanno parte della nostra lista di amici su facebook non possono essere considerati tali.

Robin Dunbar ha nello specifico dichiarato “Forse c’è un po di flessibilità, ma non molta. Dipende soprattutto da quanto deboli o forti vuoi che siano le tue amicizie. E’ come se ciascuno di noi avesse una limitata quantità di capitale sociale e potesse scegliere di investirlo in modo contenuto su più persone o in modo ampio su meno persone. Ma non si possono eccedere questi limiti”.

Vi sono persone che, sui propri profili Facebook, possono contare dell’amicizia di 200, 300, 500 o talvolta anche 1000 amici e questo conferisce in loro un senso di potere sentendosi anche piuttosto importanti e amati ma la verità è, rivela lo studio, che tra tutti questi amici sono veramente contate le persone che hanno realmente interesse nei confronti del proprietario di tale profilo social. L’autore dello studio ha nello specifico sottolineato che i veri amici, quelli ai quali interessa realmente di noi e ai quali ci rivolgeremmo in caso di bisogno sembrano essere davvero contati e il resto degli amici presenti su Facebook non rappresentato altro che conoscenti o persone che, si riconoscono “a vista”, ha dichiarato Dunbar.

Quest’ultimo inoltre ha voluto ben precisare che, in media, una persona ha 5 amici intimi, 15 migliori amici, 50 buoni amici, 150 amici, 500 conoscenti e 1.500 persone che riconosce a vista e, a proposito di quelle che sono le amicizie su Facebook, il numero che potrebbe quasi corrispondere alla realtà è quello che coincide con circa 150 amicizie in quanto, ha definito Dunbar, “definisce le persone con cui si ha un reale rapporto reciproco, quelle a cui ci si sente volentieri di fare favori”.

Tra i tanti amici che abbiamo su Facebook sono davvero pochissimi quelli ai quali interessa realmente come stiamo o cosa pubblichiamo, poi ci sono coloro i quali invece sono nostri amici sui social semplicemente per farsi i fatti nostri ed infine vi sono coloro i quali non fanno neppure caso a ciò che pubblichiamo in quanto per nulla interessati a noi. Dunbar ha concluso affermando “Le amicizie si deteriorano in maniera naturale in assenza di contatto e i social media possono rallentare tale deterioramento. Comunque, da soli non sono sufficienti a mantenere un’amicizia se non sono rafforzati di tanto in tanto da interazioni faccia a faccia”. Se tenete a un’amicizia, dunque, non limitatevi a coltivarla a suon di like”.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*