In fiamme una baracca a Ladispoli, un morto e un ferito

Una vera tragedia è avvenuta nella notte tra il 31 dicembre e il 1 gennaio 2017 a Ladispoli, in via Fratelli Bandiera, dove un’incendio è divampato in una baracca all’interno del sottopasso ferroviario utilizzato come ricovero di fortuna da un giovane senzatetto. Stando a quanto è emerso sembra che un fornelletto da campeggio sia esploso innescando un incendio che in pochi minuti ha avvolto la tenda e coinvolto i due occupanti, non lasciando alcuna via di scampo per loro. Sembra che a lanciare l’allarme dell’incendio siano stati alcuni cittadini di Ladispoli, in provincia di Roma, i quali dopo aver visto le fiamme in un campo sito tra Via Cesare Battisti e via Fratelli Bandiera hanno allertato le forze dell’ordine ed i vigili del fuoco, giunti nel giro di pochi minuti sul luogo dell’incendio. Le operazioni di spegnimento delle fiamme sono durate diversi minuti, ed al termine delle stesse i vigili del fuoco hanno trovato un cadavere completamente carbonizzato e per questo motivo non identificato.

Poco distante dal rogo è stato ritrovato un uomo di nazionalità polacca, del 1951 con numerose ustioni sul corpo; l’uomo è stato accompagnato d’urgenza all’ospedale San Paolo di Civitavecchia, ma nonostante le sue condizioni di salute siano apparse piuttosto gravi, l’uomo non sembra essere in pericolo di vita. Sembra che nel corso della giornata di ieri sia stata poi identificata la vittima, e si tratterrebbe di un uomo di nazionalità polacca di trentuno anni, assistito regolarmente dai volontari della Caritas nel centro ladispolano di sostegno ai senzatetto.

Le cause dell’incendio sono ancora da chiarire, ma come abbiamo avuto modo di anticipare, sembra che all’origine dello stesso possa esserci l’esplosione di un fornelletto da campo utilizzato all’interno della baracca. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della stazione di Ladispoli, e della compagnia di Civitavecchia.Per capire cosa sia realmente accaduto, bisognerà attendere l’esito delle indagini dei carabinieri della stazione di Ladispoli e della compagnia di Civitavecchia. Sempre nella giornata di ieri , sembra che i vigili del fuoco siano intervenuti sempre sul posto, ovvero in via Fratelli Bandiera poco prima dell’una per un’altro incendio, questa volta di alcuni materiali.

Tra le ipotesi che ci sia stata un’esplosione di un fornelletto da campo utilizzato nella baracca. Era ancora notte fonda, ieri, quando i vigili del fuoco sono intervenuti a Ladispoli, in via Fratelli Bandiera, per l’incendio di una baracca in un sottopasso ferroviario utilizzato come ricovero di fortuna da un giovane senzatetto.

L’accertamento dell’identità del cadavere è stato fatto dagli operatori della Caritas, che quotidianamente assistevano l’uomo presso il Centro di Via Enrico Fermi.

Ancora da chiarire le cause del rogo. La vittima, senza fissa dimora, è stata rinvenuta carbonizzata. L’altro, un 65enne, è invece rimasto ferito, anche se non sarebbe fortunatamente in pericolo di vita: si trova adesso ricoverato all’ospedale di Civitavecchia con diverse ustioni sul corpo. Sulla vicenda stanno indagando i carabinieri della stazione di Ladispoli, e della compagnia di Civitavecchia.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*