Home » Politica & Feudalesimo » Fornero: “Il web è un catalizzatore assoluto di violenza”

Fornero: “Il web è un catalizzatore assoluto di violenza”

fornero elsa 2La rete è un catalizzatore di violenze secondo l’ex Ministro del Lavoro Elsa Fornero, che lo ha dichiarato in un’intervista a La Stampa. Queste le parole che ha espresso in merito al web:

Anche io sono stata presa di mira più volte nella Rete. A volte gli attacchi erano slegati da ogni pretesto, venivano lanciati solo perche’ il web e’ uno strumento veloce, immediato. E’ un catalizzatore assoluto di violenza.

In questi giorni, anche il nuovo presidente del Senato, Pietro Grasso ha affermato che sono necessarie delle “leggi speciali” per tutelare le donne in rete e per conferire maggiore sicurezza agli internauti. E la Fornero incalza, dicendo che atti come quelli accaduti a Laura Boldrini, presidentessa della Camera

sono da condannare e prevenire con fermezza, non perché l’attacco a una donna che ricopre una carica politica o istituzionale sia più grave di quelli rivolte alle altre donne, ma perché alla gravità delle offese e delle ostilità rivolte al genere femminile si aggiungono quelle nei confronti delle istituzioni.

L’ex Ministro, inoltre, aggiunge che:

È un doppio gesto di violenza racchiuso in un’unica circostanza, che ci deve mettere in allarme per evitare che dilaghi. […] Nel primo caso, non ci si deve fare problemi a chiudere quei siti offensivi e oltraggiosi. Nel secondo, è necessaria un’opera di sensibilizzazione su vari livelli, a partire da quello familiare e scolastico, a quello sociale. Occorre una campagna di informazione improntata al rispetto dell’altro.

In nome del rispetto, della tutela della privacy e della sicurezza durante la navigazione, pare, però, che ritorni in auge l’ostile e fastidioso discorso della censura di Internet

Caricamento in corso ...

Altre Storie

Dieta mediterranea può prevenire il cancro: ecco perché

Che lo stile alimentare rappresenti un fattore fondamentale per vivere a lungo è assodato. Ma …

2 comments

  1. quando i cittadini piu’ volte agiscono in questa determinata maniera e inveiscono in certi casi bisognerebbe guardare …sig. Fornero anche il motivo di queste azioni,guardi cio’ che si e’ fatto e poi ne tragga le conseguenze..se io do un calcio al mio cane il mio cane un giorno potrebbe mordermi,non e’ detto che lo faccia ma sicuramente se lo ricorda che gli e’ stato fatto del male..il web non alimenta le rivolte come pensa lei(ovvio lei lo dice perche’ ne ha paura)e’ uno strumento per confrontarsi

  2. Piccolo Scrivano Malandrino

    Che strano: tutti i tecnici massoni mondialisti ce l’hanno col web.
    Inizia la Boldrini, poi arriva la Fornero, poi arriveranno altri della stessa schiuma.
    Ragazzi, è partita l’offensiva contro la Libertà di informazione !
    E non sarà facile, né breve: per fare le porcherie ai Popoli, hanno bisogno di censurare il web.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *