Fumo, in arrivo dal 2 febbraio 2016 nuovi divieti e sanzioni per chi trasgredisce: vietato fumare in auto vicino a minori o donne in gravidanza

0

Il tema riguardante il fumo è molto attuale e sempre più discusso giorno dopo giorno ed ecco che, dal prossimo 2 febbraio 2016 arriverà proprio un’importante stretta sul fumo. Nello specifico tale stretta riguarda tutta una serie di divieti riguardo quella che è sia la vendita che il consumo e, per essere più precisi ad entrare in vigore sarà il decreto legislativo sui tabacchi, pubblicato in Gazzetta Ufficiale lo scorso 18 gennaio e in linea con la direttiva 2014/40/UE.

Tali nuove regole della legge sul fumo che entreranno in vigore a partire dal prossimo 2 febbraio 2016 hanno come obiettivo principale proprio quello di dissuadere e dunque invitare i fumatori a smettere, soprattutto i più giovani, cercando dunque di informarli sulla pericolosità del fumo e su quelle che potrebbero essere le reali e pericolosissimo conseguenze. “E’ vietata la pubblicità di liquidi o ricariche per sigarette elettroniche contenenti nicotina che sia trasmessa all’interno di programmi rivolti ai minori e nei quindici minuti precedenti e successivi alla trasmissione degli stessi in televisione nella fascia oraria dalle 16 alle 19; sulla stampa quotidiana e periodica destinata ai minori; nelle sale cinematografiche in occasione della proiezione di film destinati prevalentemente alla visione da parte dei minori”, è questa una delle principali norme introdotte.

Inoltre sarà vietato fumare all’aperto nei pressi di ospedali, scuole e università ma soprattutto sarà assolutamente vietato fumare in macchina, sia per il conducente che per il passeggero, se all’interno dell’automobile in questione vi sarà la presenza di un minore oppure donne in gravidanza. E poi ancora, tra le nuove norme introdotte vi troviamo quella relativa alle avvertenze alla salute che saranno scritte e disegnate proprio sui pacchetti di sigarette.

Vi saranno infatti grandi scritte ma soprattutto grandi immagini a colori, particolarmente forti, il cui obiettivo è proprio quello di provocare uno shock nei fumatori nella speranza di convincerli a smettere. E poi ancora, sempre sopra il pacchetto, e per aiutare coloro i quali decideranno di smettere, verrà inserito un numero verde al quale rivolgersi in tali casi. Sarà inoltre vietato l’inserimento nel tabacco di additivi quali vitamine, caffeina o taurina, e aromi caratterizzanti, vietata la vendita di pacchetti di sigarette da dieci ed inoltre è stato imposto un nuovo limite pari a 30 grammi per quanto riguarda invee il tabacco sfuso. Sono inoltre in aumento le sanzioni per chi trasgredisce le regole circa la vendita ai minori la cui multa passa da 500 a 3000 euro oltre che la sospensione della licenza all’esercizio dell’attività per un periodo di tempo compreso tra i 15 giorni fino alla chiusura definitiva.

I fumatori, dal 2 febbraio 2016, dovranno inoltre prestare attenzione a non gettare per terra i mozziconi di sigarette e nello specifico “E’ vietato l’abbandono di mozziconi dei prodotti da fumo sul suolo, nelle acque e negli scarichi”. Andranno incontro a multe salate, con sanzioni che vanno da un minimo di 500 a un massimo di 3 mila euro, tutti coloro i quali venderanno bionde, tabacco o sigarette elettroniche a minorenni.