Home » Economia & Caste » La Germania approva il salario minimo, in Italia è utopia

La Germania approva il salario minimo, in Italia è utopia

merkel-angelaUn’ottima notizia per i lavoratori della Germania che, anche senza questa nuova legge, se la passano già meglio dei nostri impiegati e operai. Il governo guidato da Angela Merkel (nella foto) e sostenuto anche dai Socialdemocratici ha appena varato un disegno di legge in base al quale tutti i lavoratori dovranno ricevere uno stipendio di almeno 8,50 euro l’ora. Il ddl deve ancora essere approvato dal Parlamento tedesco, ma non ci sono dubbi in questo senso. La legge entrerà in vigore il 1° gennaio del 2015. Grazie ad essa, un dipendente che lavora in Germania, in un mese, con un lavoro full time, guadagnerà un minimo intorno ai 1.400 euro al mese.

Una cifra dignitosa, che diventa stratosferica se si pensa alle condizioni di impiegati e operai italiani. Da noi sfruttamento e lavoro nero sono ormai diventati la norma. Altro che 8,50 euro l’ora. In certi luoghi se ne percepiscono 2-3 l’ora. Oppure si lavora gratis, come accade in molte scuole private dove, per “amore del punteggio”, persone laureate si fanno sfruttare. Questa è l’Italia. E quella è la Germania. Il vero spread è questo. Il Jobs Act di Renzi non solo non colmerà il gap, ma aumenterà sfruttamento, precarietà e disuguaglianza.

Loading...

Altre Storie

Richiamato lotto di porchetta di Ariccia Igp per rischio microbiologico

Ma negli ultimi giorni è nato l’allarme sul prodotto sottovuoto a marchio Fa.Lu.Cioli… Sul sito del …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *