Giornale siciliano: “A Pozzallo migranti con turbercolosi, una ha l’Aids”

0

stranieri-barcaC’è o non c’è un allarme sanitario legato alle migliaia di stranieri sbarcati in Sicilia in questi giorni? L’epicentro dei flussi di immigrati è ormai Pozzallo, città marittina di circa 20mila abitanti in provincia di Ragusa. Qui la situazione è al collasso e i residenti sono esaperati, anche perché vedono gli immigrati vagare per la città senza meta oppure dileguarsi per le campagne. I Pozzallesi chiedono risposte allo Stato da mesi, anzi anni. Ma risposte concrete non ne arrivano.

Intanto un sito locale, uno dei più letti della Sicilia sud orientale, riporta che negli ospedali iblei sono ricoverati   migranti ammalati di tubercolosi o Aids.

“Su otto immigrati giunti a Pozzallo con gli ultimi tre sbarchi sono stati accertati sette casi di tubercolosi e un caso di aids conclamato, quest’ultimo in riferimento ad una giovane donna nordafricana – è quanto scrive corrierediragusa.it. – Di tubercolosi invece sono affetti sette uomini di età compresa tra i 20 e i 35 anni, presumibilmente originari del Mali. Gli otto immigrati sono subito stati isolati dal Cpa e ricoverati negli ospedali di Ragusa e Modica – riporta il giornale on line. – Al momento non sono stati resi noti altri casi del genere, ai quali vanno sommati una cinquantina di migranti contagiati dalla scabbia. Intanto, è emergenza per il numero di arrivi”.