Home » Cronaca & Calamità » Falcone eroe nazionale ma quando era vivo lo massacravano

Falcone eroe nazionale ma quando era vivo lo massacravano

Giovanni FalconeVent’anni fa, era il 23 luglio del 1992, moriva Giovanni Falcone. Nell’attentato di Capaci perdevano la vita anche la moglie Francesca Morvillo e gli agenti di scorta Vito Schifani, Antonio Montinaro e Rocco Dicillo. Nessuno, dopo quell’orribile strage – una delle più terrificanti della nostra storia, visti i 500 chili di esplosivo utilizzati – ebbe dubbi: erano morti degli eroi. Nemmeno noi abbiamo dubbi sul fatto che il giudice Falcone, la moglie e gli uomini della scorta lo siano: non si possono chiamare diversamente persone che hanno sacrificato la propria vita in nome di ideali tanto nobili quali la verità e la giustizia.

Scusate la retorica. Però, la nostra, è davvero infima se paragonata a quella del mondo dell’informazione e della politica. Oggi i soloni del giornalismo e i tromboni delle istituzioni, magistrati inclusi, fanno a gara a chi tesse le lodi più sperticate al giudice antimafia. Oggi Falcone e Borsellino sono il bene che lottava contro il male assoluto. Oggi la mafia è la merda, l’orrore, il nemico da distruggere a qualsiasi costo e chiunque l’ha combattuta (tempo: passato) è un giusto. Sì, a parole.

Quelle parole che 20 anni e qualche giorno fa erano molto diverse da quelle che leggete e udite oggi. Falcone e Borsellino erano “due megalomani esibizionisti. Dei pazzi esaltati. Ipocriti. Persone in malafede. Dei comici. Nemici dello Stato. Eversivi”. Badate bene, a considerarli così non erano i mafiosi di professione. A bollarli con questi simpatici epiteti era la quasi totalità della stampa italiana  e quella siciliana non faceva certo eccezione, anzi era in prima fila.

Non era da meno il quotidiano la Repubblica, oggi più che mai attento a randellare chiunque utilizzi un linguaggio appena un po’ colorito.  Ecco cosa scriveva Sandro Viola il 9 gennaio del 1992, poche settimane prima, dunque, che il dirigente del Ministero della Giustizia venisse ammazzato da mezza tonnellata di esplosivo.

Loading...

Altre Storie

Meteo, le previsioni dal 24 al 26 novembre

Ma sarà mercoledì la giornata più intensa di maltempo. E’ arrivato il weekend che le previsioni meteo dei principali siti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *