Grinzane Cavour: ex patron Soria in coma in ospedale

E’ uscito dal coma ieri sera, Giuliano Soria, ex patron del premio letterario Grinzane Cavour. Vieneventilato artificialmente. La scorsa settimana Soria era statocondannato in via definitiva a sei anni, otto mesi e 17 giorniper peculato e violenza sessuale dalla Corte di Cassazione. Soria è stato subito intubato e trasportato in codice rosso in ospedale, dove è in coma e viene aiutato meccanicamente nella respirazione. Le sue condizioni restano gravi. Era provato e sofferente e mi ha detto ‘qui non mi danno le medicine’.

I sanitari stanno ora cercando di ricostruire l’accaduto attraverso gli esami clinici: quello che si sa è che è stato soccorso dagli agenti, che hanno richiesto l’intervento del medico del carcere e del 118, vista la gravità della situazione. Lo scorso 13 luglio, dopo l’ufficializzazione della sentenza, l’avvocato Mirate uno dei legali del pool che assiste il letterato, aveva chiesto al giudice di sorveglianza gli arresti domiciliari proprio per lo stato di salute dell’intellettuale piemontese.

Sospesa per problemi di salute la pena detentiva per Giuliano Soria, 65 anni. L’ex patron del premio Grinzane Cavour ieri è stato ricoverato in gravi condizioni nel reparto di rianimazione dell’ospedale Giovanni Bosco di Torino per un’insufficienza respiratoria. Oggi le sue condizioni di salute sono migliorate, ma il magistrato di sorveglianza ha firmato un “differimento provvisorio” della pena.

Soltanto una settimana fa, Giuliano Soria era stato condannato in Cassazione a 6 anni e 8 mesi di carcere per i reati di peculato e violenza sessuale. I suoi difensori avevano cercato, inutilmente, di ottenere i domiciliari facendo prevalere le ragioni di salute.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *