Guai giudiziari per Stefano Ricucci: arrestato celebre imprenditore italiano, giro di false fatture per 1 milione

0

È finito nei guai, nelle ultime ore, il celebre imprenditore italiano Stefano Ricucci arrestato nella giornata di ieri mercoledì 20 luglio 2016 dai finanzieri del Comando provinciale della guardia di finanza di Roma e l’accusa mossa nei suoi confronti è quella di emissione e utilizzo di fatture per operazioni inesistenti. A svolgere le indagini è stato nello specifico il nucleo di polizia tributaria e tale operazione ha visto impegnati 170 uomini che oltre ai vari arresti hanno anche eseguito diverse perquisizioni tra Lazio, Lombardia e Campania e nello specifico circa 40. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni le Fiamme Gialle avrebbero suonato alla porta dell’appartamento romano del celebre imprenditore intorno alle ore 6:00 del mattino di ieri è proprio Ricucci sembrerebbe essere rimasto senza parole alla vista degli agenti e successivamente avrebbe dichiarato “Ma come? Mi portate in galera per un paio di fatture?”. Dopo aver letto il provvedimento di cattura ecco che il celebre imprenditore italiano ha subito avvisato il suo legale Grazia Volo e successivamente sarebbe poi stato trasferito presso il carcere di Regina Coeli.

Tra i vari reati contestati a Stefano Ricucci, oltre alle false fatture, ecco che vi troviamo anche la corruzione in atti giudiziari alla rivelazione del segreto d’ufficio e poi ancora dichiarazioni fraudolente mediante documenti per operazioni inesistenti. Nella giornata di ieri i finanzieri del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Roma oltre ad arrestare Ricucci hanno anche tratto in arresto un altro imprenditore ovvero Mirko Coppola accusato nello specifico di fatture per operazioni inesistenti, e a firmare l’ordinanza di custodia cautelare in carcere è stato nello specifico il gip di Roma. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni e stando nello specifico a quanto scoperto dalle Fiamme Gialle sembrerebbe che le fatture false contestate a Ricucci superino il milione di euro ed inoltre sembrerebbe che proprio tali fatture venissero utilizzate dall’imprenditore come strumento per ottenere una notevole liquidità finanziaria. In realtà non è questa la prima volta in cui l’imprenditore Ricucci, ex marito della celebre attrice italiana Anna Falchi con la quale è convolato a nozze nel 2005 ma dalla quale si è separato in maniera consensuale pochissimi anni dopo ed esattamente nel 2007, finisce al centro della cronaca ed infatti l’ultima vicenda giudiziaria che lo ha visto protagonista è stata quella con protagonista le accuse rivolte dall’ultima fidanzata Patrizia Bonetti il quale lo ha nello specifico accusato di averla picchiata.

 Sulla vicenda si è nello specifico espresso il gip Gaspare Sturzo il quale, per essere più precisi ha firmato l’ordinanza di custodia cautelare sottolineando che, attraverso i comportamenti sopra citati  messi in atto da Ricucci e Coppola ecco che quest’ultimi “hanno mostrato di non avere alcun rispetto del diritto personale e patrimoniale altrui, una spregiudicatezza tipica del professionista e un modello criminale attuato con modalità rapidissime tipiche di una estrema abitualità criminale”.

Loading...