Home » Politica & Feudalesimo » I costi record della Presidenza del Consiglio regionale in Lazio

I costi record della Presidenza del Consiglio regionale in Lazio

C’è chi è ancora convinto che il debito pubblico arrivato a percentuali siderali sia dovuto ad una spesa pubblica elevata. Formulata così la frase, a maggiore de lo fanno tanti economisti, non è che si capisca granché. Se il debito pubblico è aumentato a dismisura nel nostro paese è perché in questi anni sono risultate letteralmente impazzite le modalità di accrescimento ed uso della spesa pubblica. Di esempi di sprechi e sperperi ne conosciamo ormai a iosa, ma guardate cosa combina un signore esponente della classe politica più “cialtrona e nullafacente” d’Italia, vale a dire la classe politica regionale. L’intervista è stata realizzata da Mauro Favale sul blog “odiolacasta.blogspot.it”. «Mi servono? Certo che mi servono. Mi servono tutti e 18». Se non è un record poco ci manca: alla presidenza del Consiglio regionale del Lazio, retta da Mario Abbruzzese, lavorano 18 segretari. Costo annuale degli stipendi: 900 mila euro. Al servizio della presidenza ci sono anche 9 consulenti. Per non parlare dei due vice presidenti, che dispongono di 24 segretarie e 4 collaboratori.

Con grande nonchalance e altrettanta diplomazia Abbruzzese, nato a Cassino 54 anni fa, respinge l’ondata anti-casta contro i suoi uffici.

Loading...

Altre Storie

Gentiloni si piega agli scafisti Nessun blocco navale in Libia

Il blocco navale è «escluso». Sarebbe, spiega Roberta Pinotti, «un atto ostile» nei confronti di …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *