Il padre di Quentin Tarantino critica duramente il regista per le parole contro la polizia di New York

Il padre di Quentin Tarantino dice che il suo figlio era in errore, quando ha criticato agenti di polizia durante la famosa manifestazione di New York lo scorso Sabato.

Amo mio figlio e ho grande rispetto per lui come artista, ma lui si è sbagliato nel chiamare gli agenti di polizia, in particolare a New York City, dove sono cresciuto, assassini”, ha detto Tony Tarantino in una dichiarazione rilasciata quet’oggi. “E’ un uomo appassionato e che dà il meglio nella sua arte, ma a volte lascia che la sua passione lo acciechi difronte ai fatti e alla realtà. Credo che questo sia quello che è successo quando si è unito in quelle proteste anti-poliziotti. “

Quentin Tarantino aveva fatto un discorso ad una manifestazione a New York per protestare contro la brutalità della polizia, riportiamo qui di seguito alcune delle forti frasi:.. “Questo non è stato affrontato in alcun modo a tutti Ecco perché siamo qui, se vi fosse stata un’indagine, questi poliziotti assassini sarebbero in galera o almeno sarebbero stati accusati… Quando vedo assassini, non resto in disparte. Devo chiamare omicidio un omicidio, e devo chiamare assassini gli assassini.”

Patrick J. Lynch, presidente della PBA ha apprezzato i commenti di Tony Tarantino. “Siamo molto grati a Tony Tarantino per aver avuto il coraggio di parlare e sostenere la polizia. Non è facile criticare qualcuno che ti è a cuore. Ma suo figlio, Quentin Tarantino, ha insultato la gente stessa che protegge la sua libertà di parola e che facilitano la realizzazione dei suoi film “, ha detto Lynch.” Lui deve delle scuse agli agenti delle forze dell’ordine attraverso il paese e noi continueremo ad incoraggiare il boicottaggio dei suoi film fino a quando non farà delle scusa. L’elenco delle agenzie di polizia in tutto il paese che boicottare i film di Quentin Tarantino è lunga e in crescita. ”
Finora i sindacati che rappresentano la polizia di Los Angeles e Philadelphia hanno aderito al PBA nel sollecitare il boicottaggio del film di Quentin Tarantino.
quentin-tarantino
Vorrei che avesse avuto una visione spassionata sui fatti prima di saltare alle conclusioni e fare questi tipi di errori dolorosi che disonorano una professione onorevole,” ha detto Tony Tarantino. “Abbiamo molti amici e parenti che hanno servito onorevolmente nella polizia di New York e nella polizia di Los Angeles e chiaramente, che rischiano la vita per mantenere il resto di noi al sicuro. I poliziotti non sono assassini, sono eroi “.
Tony Tarantino ha detto che che il suo coinvolgimento nella Police Athletic League lo ha aiutato durante la sua infanzia. In un’intervista del 2010, Quentin Tarantino ha detto che lui e suo padre non condividere alcun tipo di rapporto, e che non lo aveva mai incontrato. I rapporti tra i due non sono affatto amorevoli.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*