Incendio divampa in un mercato delle Filippine: 15 vittime

Un grande incendio è divampato questa mattina all’interno di un mercato del porto della città di Zamboanga, nelle Filippine facendo una dozzina di vittime circa, mentre cercavano di scappare utilizzando le stradine adiacenti.
Le fiamme si sono scatenate pochi minuti prima dell’alba nel sud delle Filippine diffondendosi rapidamente di bancarella in bancarelle del mercato pubblico .

Gioia Hussin, residente locale ha descritto tragici momenti vissuti insieme alla famiglia ai media: “Quando mi sono svegliato c’erano fiamme, mi chiedevo perché fosse tutta quella luce fuori, quando sono uscito il fuoco era davvero grande, così ho svegliato i miei figlie e ci siamo allontanati, non siamo stati in grado di salvare niente delle nostre cose, ma almeno siamo tutti vivi“.

Secondo alcune prime ipotesi l’incendio è stato causato nel momento in cui le scintille dei cavi elettrici poco sopra le bancarelle sono cadute sugli ombrelloni sottostanti, mandandole subito a fuoco. Le fiamme si sono diffuse ancora più velocemente quando hanno raggiunto le pile di indumenti che venivano venduti tra i banchi del mercato.
Tra le vittime si contano soprattutto gli stessi proprietari delle attività, di cui almeno sei sono bambini, figli degli stessi proprietari, che dormivano insieme alle famiglie nei pressi delle loro bancarelle, in modo da poter controllare meglio il mercato del fine settimana che attira di solito folle di considerevoli dimensioni.

Il capo dei vigili del fuoco della città ha detto che è stato praticamente impossibile accedere alle aree del mercato avvolte dalle fiamme per poter intervenire. A causa delle difficoltà l’incendio ha richiesto tre ore di lavoro da parte delle autorità per essere spento. Alla fine sono andate distrutte circa 350 bancarelle ed un edificio commerciale di 3 piani è stata parzialmente consumato dal rogo. Anche una mosche è rimasta avvolta nelle fiamme. Alcune persone sono riuscite a mettersi in salvo utilizzando i condotti della rete fognaria, in una rocambolesca fuga.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*