Home » Tecnologia e Diavolerie » Internet iperveloce, copertura totale: 5G sbarca a Milano con Vodafone

Internet iperveloce, copertura totale: 5G sbarca a Milano con Vodafone

Il 5G sbarca in Italia e precisamente nelle città di Prato, L’Aquila, Bari, Matera e nell’area metropolitana di Milano dove a vincere il bando è stata la Vodafone. A dare il via alla sperimentazione è stato il Ministero dello Sviluppo Economico con determina direttoriale del 2 agosto 2017 ha approvato la graduatoria elaborata dalla commissione al fine di dare attuazione alla Comunicazione CE n.2016/588, c.d. “5G Action Plan” entro il 2020. A seguito della proroga dal 15 maggio al 12 giugno per la presentazione dei progetti, la Commissione esaminatrice ha stabilito che la compagnia britannica si aggiudica il bando per la sperimentazione del 5G nel capoluogo lombardo mentre Wind Tre e Open Fiber agiranno nelle città di Prato e L’Aquila con Telecom Italia-Fastweb-Huawei Technologies Italia a Bari e Matera. Dopo le prime 5 città sarà la volta anche di Torino grazie alla sperimentazione di TIM che, inoltre, porterà gradualmente la tecnologia 5G anche a San Marino.  

“È questa – sottolinea una nota del Mise – una nuova tappa del percorso che porterà l’Italia a dotarsi di una tecnologia per reti mobili di V generazione. Il 5G non è semplicemente un’evoluzione del 4G, ma è una piattaforma che apre nuove opportunità di sviluppo. È una tecnologia in forte discontinuità con il passato sia per quanto riguarda la velocità che il tempo di latenza; ha potenzialità enormi sul fronte dei servizi che potranno essere sviluppati e sarà volano di crescita per il nostro sistema produttivo”.
 
COS’È IL 5G
 Nello specifico la rete mobile di prossima generazione 5G promette una capacità di trasmissione fino a 10 Gbit/s (centinaia di volte oltre la velocità del 4G), ma anche capacità di poter gestire molti più dispositivi connessi contemporaneamente anche a kmq di distanza e con prestazioni di latenza bassissima, dell’ordine del millisecondo.  Il 5G permetterà di fornire molti nuovi servizi, non solo nelle comunicazioni ma anche per i milioni di sensori che potranno essere collegati, dagli smartwatch agli oggetti domestici dell’Internet of Things (o Internet degli Oggetti), per arrivare ad avere una società “fully connected”.
Loading...

Altre Storie

WhatsApp, ultima truffa cellulare bloccato, la Polizia lancia l’allarme

Moltissimi utenti di smartphone hanno divulgato una nuova truffa attualmente presente sui propri telefonini. Il …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *