Isis: due gay lanciati dal tetto e lapidati

0

Presso il sedicente stato islamico i gay vanno puniti con la pena di morte

Il video che riprende in sei minuti la barbara esecuzione dei due gay nella città di Homs, in Siria, è stato pubblicato su internet proprio dagli stessi militanti, per far vedere come l’Isis la pensa in fatto di omosessualità.

La pena inflitta è capitale, l’esecuzione ha davvero dell’orribile. Per l’articolo abbiamo scelto una foto che potrebbe ledere la sensibilità di alcuni, ma che in realtà è forse la meno cruenta tra quelle che descrivono l’atto.
I due uomini sono stati prima incappucciati, legati, condotti sulla cima di un basso tetto e lanciati giù senza tanti giri di parole. In basso attendevano dei bambini pronti con delle pietre in mano per finire i due “delinquenti”.

Le immagini sono brutali, oltre ogni possibile immaginazione. Ma nulla di strano in realtà: per l’Isis questa è la prassi comune con cui vengono puniti i gay. Nemmeno i bambini che lanciano le pietre sembrano battere ciglio.

I corpi infine sono stati gettati in una fossa comune, senza alcun segno che identificasse la sepoltura.

Loading...
SHARE