Home » Politica & Feudalesimo » La Boldrini vuole imbavagliare Internet?

La Boldrini vuole imbavagliare Internet?

laura-boldrini-bavaglioA volte ritornano. Stiamo parlando delle legge bavaglio che da anni qualcuno a turno cerca di approvare, ma alla fine deve desistere per la resistenza del popolo libero. Qualche giorno fa, qualche esponente del Movimento 5 Stelle aveva detto pubblicamente che nell’aria c’era uno strano sentore contro il Web e la libera espressione in Internet. Già, la televisione la controllano i soliti noti, i giornali pure, ma il Web? La scusa per riproporre ora la legge bavaglio, sarebbe delle minacce di morte nei confronti della Presidente della Camera Laura Boldrini. Oggi ‘La Repubblica’ le attribuisce queste parole:

“Abbiamo due agenti della polizia postale, due, che lavorano alla Camera, distaccati qui a vigilare sulle moltissime violazioni di cui un luogo istituzionale come questo può essere oggetto. C’è stato il caso della parlamentare del Movimento Cinque Stelle di cui è stata violata la posta personale. C’è il caso di una deputata oggi ministra che non ha più potuto accedere ai suoi social network e teme che a suo nome si possano divulgare messaggi non suoi. Poi ci sono le minacce di morte nei miei confronti. Tutte donne, lo dico come dato di cronaca. So bene che la questione del controllo del web è delicatissima. Non per questo non dobbiamo porcela. Mi domando se sia giusto che una minaccia di morte che avviene in forma diretta, o attraverso una scritta sul muro sia considerata in modo diverso dalla stessa minaccia via web. Me lo domando, chiedo che si apra una discussione serena e seria. Se il web è vita reale, e lo è, se produce effetti reali, e li produce, allora non possiamo più considerare meno rilevante quel che accade in Rete rispetto a quel che succede per strada”.

I presupposti, quelli delle minacce di morte e violenza sulle donne, ci paiono tanto dei pretesti per avviare una discussione che troverà di sicuro il sostegno di tutti gli attori dell’attuale inciucio di governo.

“Io ho chiesto di non essere scortata – prosegue la Boldrini – Non ho paura di camminare per Roma, non ho paura di andare da casa in ufficio. Può accadere qualsiasi cosa in qualsiasi momento, certo, ma questo vale per chiunque. Piuttosto mi pare molto più grave, molto più pericoloso che si diffonda in rete una cultura della minaccia tollerata e giudicata tutt’al più, come certi hanno scritto, una “burla”. Mi sento molto più vulnerabile quando penso che chiunque, aprendo un computer, anche mia figlia, anche i suoi amici, anche i ragazzi giovanissimi che vivono connessi al computer possono vedere il mio volto sovrapposto a quello di una donna sgozzata. Mi domando che effetti profondi e di lungo periodo, fra i più giovani, un’immagine così possa avere”.

Loading...

Altre Storie

Con l’auto sulla folla: «Volevo ammazzarne tanti»

«Volevo ammazzarne di più», dichiara stralunato al pm Stefano Latorre che va a interrogarlo nel …

5 comments

  1. Boldrini …. ti perdono perchè non sai quello che stai dicendo riguardo ad internet ….. ma cerca di metterti al passo coi tempi …. guarda che le streghe non si bruciano da piu di 500 anni ( circa ).

  2. Piccolo Scrivano Malandrino

    Più la Boldrini parla, e più emerge la sua asineria.
    Ma attezione: gli idioti son più pericolsoi dei delinquenti.

  3. Guardate che la Boldrini ha detto solo una cosa sacrosanta: nn è che siccome nn c’è la censura qualsiasi demente può andare in rete e mettere tutte le boiate che il suo cervello marcio partorisce, su questo si può essere d’accordo. Io sono uno di quelli che spesso critica il suo operato ma nn per questo pubblico foto di donne nude che gli somigliano spacciandole per lei…

  4. Chiunque puo mettersi a scrivere ed indirizzarsi lettere con bossoli o borotalco sporco..e poi dire che sicoome stanno attentando alla propria immagine o vita…gli serve la scorta o deve proibire le pubblicazioni di qualsiasi tipo…questa mi sembra piu e la paura che la rete possa unire troppi malcontenti che la protezione della persona…anzi delle persone di una certa appartenenza, stiamo tornando al fascismo..e non ci rendiamo ancora conto.

  5. Piccolo Scrivano Malandrino

    Per le porcherie che stanno facendo e faranno ai Popoli europei, i padroni della Boldrini (la Finanza Predatrice Apolide, quella che vuole annientare Nazioni e Popoli e far governare il mondo alla finanza stessa)
    hanno bisogno di censurare internet, ultima voce di libertà.
    Del resto, avete visto i TG Rai, Mediaset, La7, SKY: tutti in fotocopia; governativi e leccaculo.
    Ecco che ora toccherà al web.
    E vedrete i maggiordomi dell’Usura come sono astuti e cinici.
    Boldrini è molto scaltra, dunque pericolosa per la nostra Libertà.
    Mandiamola a fare la pizza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *