Home » Economia & Caste » La missione impossibile di Letta, l’Ue vuole 300 miliardi dall’Italia

La missione impossibile di Letta, l’Ue vuole 300 miliardi dall’Italia

letta enrico 2Nessun telegiornale ne parla e forse ne parlerà mai. Bisogna rassicurare gli italiani, “i media devono cooperare” col governo. Niente tensioni. Meglio alimentare facili illusioni. Ma sì, illudiamoci pure che il governo Letta riuscirà a eliminare l’Imu sulla prima casa, a non alzare l’IVA, ad abbassare il costo del lavoro e addirittura a creare il reddito minimo per le famiglie più povere. Sognare non è reato, il problema è che la realtà va in ben altra direzione. E la realtà, per il nostro paese, è molto più drammatica di come venga raccontata. Una situazione quasi disperata, se pensiamo che a gestirla sono gli stessi partiti che ci hanno condotto al disastro.

Le cifre, da brividi: 303 miliardi di euro fra il 2013 e il 2017 incluso, ovvero 60,5 miliardi l’anno. Questa è la stratosferica quota che l’Italia dovrà versare all’Unione Europea per aiutare i paesi in difficoltà. A ricordarcelo è niente meno che Unimpresa, la quale sottolinea come questi 303 miliardi incideranno pesantemente sul rapporto tra debito pubblico e Pil (fonte: Adn Kronos). Insomma, i sacrifici fatti sin qui dagli Italiani sembrano totalmente inutili. Altri verranno chiesti a breve, visto che servono una sessantina di miliardi l’anno fino a tutto il 2017. Dove trovare queste immense risorse? Il timore è che possa essere ancora una volta intaccato il welfare state, dunque i servizi ai meno abbienti. Altro che abbassamento delle imposte e reddito minimo: l’Italia va in direzione opposta! Sarà, Enrico Letta, in grado di cambiare rotta? Difficile, quasi impossibile, anche perché parliamo di un europeista che più europeista non si può, esponente di un un partito, il Pd, che considera i dettami dell’Unione Europa come dogmi.

Loading...

Altre Storie

Batterio Killer pseudomonas aeruginosa nell’acqua minerale: I lotti e marca ritirati dal mercato

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di otto lotti di acqua minerale prodotta da Fonte Cutolo …

24 comments

  1. Per forza, firmano il Mes che ci costa 125 MILIARDI di quota (aumentabile a piacimento loro) + da sommare il pareggio di bilancio (fiscal compact) che significa 20 anni di manovre da 40 miliardi o 10 anni da 80 miliardi….
    Ma tutta la stampaccia mainstream e politici contenti di aver ratificato sti trattati no? Siamo più vicini all’europa….bisogna salvare l’europa…ed ora di che si lagnano?

    • HAI PROPRIO RAGIONE BARBARA NON CI RESTA CHE USCIRA DALL’ EURO DOVE NON DOVEVMO NEMMENO ENTRARR

      • elegantissimo

        C’è una costituzione europea che si chiama:”Trattato di Lisbona”(il vero killer della democrazia) con 55 articoli di principi fondamentali ed integrato da un trattato di funzionamento TFUE con 357 articoli ( i due trattati hanno stesso valore giuridico). Di questo trattato o questi trattati il governo o i governi che si sono succeduti nel tempo da giugno 1957 a dicembre 2007 avrebbero dovuto coinvolgere i cittadini con un salutare referendum popolare confermativo, nulla di tutto ciò. In definitiva siamo passati da una Comunità ad una Unione di fatto con l’adozione del sistema di moneta unica (UEM) denominata “euro”(nuovo sistema di governo), ed ogni iniziativa contro potrebbe essere interpretata come un attacco all’Istituzione dell’UE.Per maggior informazione è preferibile, tempo permettendo, leggersi attentamente alcuni dei seguenti trattati che istituiscono l’UE:Parigi, Roma,Bruxelles, Nizza, Maastrich,Amsterdam, Schenghen, Aja, Basilea I,II e III, Velsen, MES, TSCG,Six Pack…….

      • Infatti l’unico rimedio e’ uscire dall’euro altrimenti per l’Italia non c’e piu’speranza.

  2. Zoff Gentile Cabrini

    Rai, Mediaset, La7, Sky: tutti a sostegno del governo inciucio.
    Per trovare un TG non di regime, bisogna guardare le Tv straniere (alcune).
    Siamo messi bene…..
    1984, Orwell.

  3. enzachianelloòlibero.it

    Colletta ha fatto bene a dire quello che ha detto e pura verità e ai politici fa male la verità. e il punto loro debole. che i politici non dicano la verità a gli Italiani e sempre stato così fanno dire ai giornalisti quello che a loro fa comodo essendo pagati da loro lo tanta per cento. la tv e solo per i politici e no per gli Italiani, e tutta spazzatura. Enza da Roma.

  4. ma diofa e noi non siamo un paese in difficoltà? Ma che li paghi la germania sti soldi

  5. E poi, questi “politicanti” incapaci e falsi, hanno pure la sfrontatezza di scagliarsi contro Beppe Grillo e il MoCiSte, che pubblicano la tragica realtà e che “gridano” a squarciagola che l’unica salvezza per noi Italiani è la ricontrattazione della ns permanenza nell’area “euro” e nell’ Europa !! Se i governanti che rappresentano solo le “caste” cui appartengono, vogliono che restiamo in Europa è ora che comincino a coinvolgere nei pesanti sacrifici, proprio i più “ricchi” del Paese, cioe’ quel 10 % di noi, che pur essendo in possesso del 50 % delle risorse economiche, non hanno contribuito come avrebbero dovuto, ai sacrifici richiestici per superare questa disastrosa situazione, che sono stati, invece, scaricati sempre finora, sul restante 90 %, cioè sui più deboli !! ANCHE NELLA TASSAZIONE, E’ ORA DI APPLICARE QUANTO PREVISTO DALLA CARTA COSTITUZIONALE !!

  6. Se vogliamo aggiungere a tutto questo,qualche ora fa hanno nominato 21 ministri e 40 sottosegretari,pensare che avrebbero invece dovuto diminuire i parlamentari,la gente si sta suicidando perchè ha perso il lavoro e qui si permettono di “assumere” ,è vergognoso,questa gente ci sta prendendo proprio per i fondelli.

  7. CI SONO PURE CHI NON CONDIVIDE DI RESTARE IN EUROPA MA….IL POPOLO FA LE ORECCHIE DA MERCANTE !!

  8. elegantissimo

    Questo è solo l’inizio cioè del MES (gestito da un direttorio privato di 24 personaggi), subito dopo, dal 2016, entra in funzione il fiscal compact o spending review o TSCG(TRATTATO SULLA GOVERNANCE) con altri 50 miliardi all’anno nei prossimi 20 anni. A questi ultimi aggiungiamo i quasi 90 miliardi all’anno sugli interessi del debito pubblico e fanno in totale la bella cifra di 170 miliardi (mamma si salvi chi può!) Calma signori, ci pensa la garanzia dello STATO sui titoli emessi:BOT,CCt,BTP,CTZ e altri certificati e obbligazioni con una sigla che si chiama CAC(Clausole di Azione Colletiva) prevista dal MES al punto 11) dello statuto e divenuto operativo a seguito del Decreto del Tesoro n. 96717 del 7/12/2012 (obbligo di inserire i CAC nei titoli di nuova emissione),…. al fine di garantire la solvibilità del debito sovrano nei confronti dei mercati europei ed internazionali…, è funzionante dal gennaio 2013.

  9. ahahhahahhahaaah ariahahahahhh ma chi cazzo vi paga?????? cretini????? potete scrvere anche 330000000miliardi di eruo ma chi vi si incula piu scemi……..

  10. italioti continuate a pagare le tasse finoa quando siete striscianti per terra……ma il cervello dove cazzo loo avete?????

  11. ancora che fate bla bla bla come le donnine hai visto hanno fatto questoe quello?? hai visto???ci tolgono l’imu??? cosa ne pensi di questo?? o di quello???? ma aprite gli okki e non pagate piu un cazzoa nessuno

    • Zoff Gentile Cabrini

      Esatto: ci vorrebbe una bella rivolta fiscale. Ma la gente non ha più coraggio.
      E i redditi dipendenti le tasse non le pagano: gliele sottraggono !
      Certo, però, cominciare a non pagare IVA, IMU, ecc., sarebbe un bel segnale di rivolta.

  12. Ci sono tanti modi per reagire a questa violenza disumana e interminabile, ma la finta sinistra e i sindacati ci hanno venduto e noi siamo rimasti soli contro il mostro che ha deciso di divorarci.
    Gli strumenti per mettere fine a questa barbarie ci sono, ma nessuno ha il coraggio di esporsi né la capacità di attuarli.
    1. Sciopero elettorale. Nessuno si reca più alle urne.
    2. Sciopero fiscale. Nessuno paga più le tasse. Mettere milioni di persone in galera o buttarli sul lastrico avrebbe conseguenze disastrose per lo Stato.
    3. Sciopero del lavoro. Tutti si creano un lavoro autonomo, che permetta loro di autoprodurre e autoconsumare.
    4. Sciopero generale a oltranza, che farebbe scendere il PIL di decine di punti e costringerebbe il governo a farla finita con i compromessi.
    5. Reazione popolare sempre più violenta, ma non necessariamente alla luce del sole, agli attacchi repressivi dei venduti.
    Ma per fare questo bisogna essere decisi e compatti e non i quaqquaraquà che si chiamano “italiani”.

  13. Se non c’è altra strada che quella di uscire dall’euro, perche i Movimenti, gli economisti e i cittadini che hanno aperto gli occhi non si organizzano per aiutare Grillo a indire al più presto un referendum su un tema così importante, come hanno e con successo in Islanda e REgno Unito?
    Quelo che mi spaventa è l’incapacità degli italiani, a tutti i livelli, a organizzare la loro difesa.

  14. Se non c’è altra strada che quella di uscire dall’euro, perche i Movimenti, gli economisti e i cittadini che hanno aperto gli occhi non si organizzano per aiutare Grillo a indire al più presto un referendum su un tema così importante, come hanno fatto e con successo in Islanda e Regno Unito?
    Quelo che mi spaventa è l’incapacità degli italiani, a tutti i livelli, a organizzare la loro difesa.

  15. Piccolo Scrivano Malandrino

    Più resistono senza cambiare nulla, e più di schianto sarà il crollo del sistema attuale.

    “I tipi grossi come te mi piacciono, perchè quando cadono fanno tanto rumore”
    (Citaz. da: Il Buono il Brutto il Cattivo, di Sergio Leone; film molto istruttivo, e ancor di più Giù la Testa; non solo bellissimi film, ma apologie di rivolta).

  16. Prima o poi la corda si rompe, allora saranno cazzi.

  17. La Sinistra è a libro paga dell’Europa da cui ha assicurato protezione e appoggio in Italia. Ormai il potere è completamente scisso dalla base popolare dalla quale non dipende neppure da libere elezioni. La Sinistra gestisce il potere secondo tradizione ormai consolidata fregandosene di sovranità ed interessi nazionali. La base popolare manco immagina quello che gli “Europeisti” tramano a dànno dei Paesi Mediterranei. Tra qualche tempo le nostre Forze dell’Ordine saranno sostituite da Forze sovranazionali (internazionali) pronte ad intervenire quando il Popolo si accorge di essere stato fregato. Questo è il punto. E prego che ciò sia solo un brutto sogno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *