Home » Politica & Feudalesimo » La Rai in mano al governo: la svolta autoritaria di Renzi
Matteo Renzi

La Rai in mano al governo: la svolta autoritaria di Renzi

Matteo Renzi (PD), presidente del Consiglio, avrebbe pronto un progetto clamoroso per la Rai: come riporta ‘La Repubblica’, per allontanare i partiti dalla TV di Stato, vorrebbe trasformarla in TV del Governo. In buona sostanza, l’azienda sarebbe guidata da un supermanager nominato dal premier facendo sì che in sostanza, chi vincerà le elezioni avrà anche tre canali televisivi a disposizione.

Una svolta altamente autoritaria e che piuttosto che allontanare la politica dalla Rai, consentirà a chi governa di avere un maggiore potere di controllo e ricatto nei confronti del servizio pubblico. Era il 19 maggio 2014 e Renzi prometteva a Piazzapulita:

Mai più nomine politiche. Non metterò mai il mio partito nelle condizioni di prendere decisioni sulla Rai.

Ne è passata di acqua sotto i ponti da allora e pare che l’ex sindaco di Firenze si stia rimangiando un po’ alla volta tutti gli spot. Ultimo quello sulla Rai, appunto: l’obiettivo di Renzi, secondo ‘La Repubblica’ (quotidiano della tessera numero uno del PD), sarebbe quello di sbattere tutti i partiti fuori dalla TV di stato, tranne uno, il suo. A capo della Rai andrebbe un “un vero amministratore delegato, con poteri ampi, come in qualunque azienda privata”. L’obiettivo è quello di superare l’attuale gestione mista Cda-direttore generale e sempre sotto l’influenza dei partiti, ma, come scrive ‘Il Fatto Quotidiano’, la toppa potrebbe essere peggio del buco.

Resta da capire, infatti, chi dovrà poi sorvegliare il supermanager nominato dal presidente del Consiglio: potrebbe nascere una sorta di organo di sorveglianza nominato in parte da governo e Agcom, oppure potrebbe essere data al Parlamento la scelta dei componenti del cda.

Renzi a Piazzapulita | Via la politica dalla Rai

[jwplayer player=”1″ mediaid=”17029″]
Loading...

Altre Storie

Cane molecolare trova il cancro prima delle anilisi mediche

Diagnosticare un tumore solo annusando una persona. Il cane Liù è stato addestrato a scovare …

3 comments

  1. Non vedo la novità, la RAI è sempre stata in “mano al Governo”, più o meno palesemente, anche se di diverso colore politico.

    • Redazione CC

      La Rai è sempre stata in mano al “Parlamento”. Alle opposizioni fin qui qualche briciola è toccata, d’ora in poi sarà invece fuori tutti tranne uno

  2. speriamo che non diventi come La Voz d’El Tigre,radio di un oppressor dell’America del sud che si ascoltava negli anni 50.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *