La sirenetta di Copenaghen censurata per nudità da Facebook

Una fotografia della sirenetta di Copenaghen è stata censurata da Facebook. La piccola scultura della capitale danese, fotografata da milioni di turisti ogni anno, è finita nell’occhio del ciclone della censura del social network di Mark Zuckerberg.

La politica socialdemocratica danese, Mette Gjerskov, non è riuscita a caricare sulla sua pagina una foto della sirenetta, perché sostiene che Facebook l’abbia censurata in quanto violava la policy sulla nudità.

L’ex ministra accusa il social (che poi ha fatto marcia indietro): «Non posso fare pubblicità per il mio blog a causa di questa stupida restrizione. Non avrei mai pensato che il nostro tesoro nazionale potesse essere classificato allo stesso livello della pornografia». Lo scorso anno Facebook aveva modificato le sue linee guida. Le nuove regole sono: stop ai contenuti di nudo e ai seni femminili se si vedono i capezzoli, eccezion fatta per l’allattamento.

«La Sirenetta è troppo spogliata per Facebook e così io non posso promuovere il mio blog. Mi sembra assurdo che il nostro tesoro nazionale possa essere considerato allo stesso livello della pornografia», ha denunciato l’ex ministro danese.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *