Home » Cronaca & Calamità » Le Iene: famiglie bisognose sfrattate dalle suore [VIDEO]

Le Iene: famiglie bisognose sfrattate dalle suore [VIDEO]

La trasmissione Le Iene, nella puntata di ieri, 19 febbraio 2015, ha mandato in onda un servizio di Nadia Toffa sulle famiglie bisognose sfrattate dalle suore del Buon Pastore di Napoli. Una storia di povertà e tristezza che si è conclusa con lo sfratto coatto delle famiglie e con due donne che hanno minacciato di buttarsi giù dal palazzo.

Il palazzo in questione è stato ereditato dalle suore del Buon Pastore da una ricca contessa, che lo aveva destinato ad uso sociale. Essendo abbandonato da due anni, alcune famiglie lo hanno occupato ristrutturandolo, prima però di essere sfrattate e portate in un hotel di proprietà del comune.

Al microfono di Nadia Toffa, le famiglie (tra cui c’erano anche 8 bambini) raccontano come abbiano riportato il palazzo ad antico splendore rimuovendo spazzatura, rifacendo bagni e servizi e ristrutturando biblioteca e palestra. Secondo i condomini, le suore vorrebbero vendere la proprietà per creare un bed&breakfast. Il palazzo, intanto, è sotto sequestro, mentre le suore dicono di non saperne nulla.

Clicca qui per guardare il video: famiglie bisognose sfrattate dalle suore

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata: Otto lotti ritirati

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di otto lotti di acqua minerale prodotta da Fonte Cutolo …

2 comments

  1. vanno denunciate a Papa Francesco.

  2. tecnicamente le suore hanno ragione. A parte che immagino che le suore eseguano le disposizioni dei propri superiori (Vescovo, ecc.), queste famiglie forse, prima di occupare avrebbero dovuto chiedere alle suore di utilizzare lo stabile e se avessero rifiutato allora prendere posizione magfari pubblicamente per dare risonanza alla cosa. Ma in Italia occupare e addirittura fare dei lavori all’interno di stabili vuoti é vietato e pure pericoloso perché non è detto che lo stabile sia a norma. Solo che se occupano uno stabile di un privato allora tutti a prendersela con gli abusivi. Se viene occupato uno stabile di proprietà di religiosi allora tutti a fare la morale a questi ultimi. Di fatto è la stessa cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *