Home » Primo piano » Le Iene: il Questore parcheggia in divieto di sosta [Guarda]

Le Iene: il Questore parcheggia in divieto di sosta [Guarda]

multa-questore-iene Le Iene hanno trasmesso ieri sera un servizio dal titolo: “Il Questore parcheggia in divieto di sosta e…”. E gli viene restituita la macchina senza pagare alcuna multa né il carro attrezzi. È successo a Pescara, dove il vigile Angelo Volpe, aveva colto il Questore in infrazione e lo aveva giustamente sanzionato.

La storia è diventata di interesse nazionale soprattutto grazie al Movimento 5 Stelle locale, poiché gli altri partiti hanno sempre fatto finta di nulla. Cosa è successo? A differenza di qualunque normale cittadino, che per riavere la vettura portata via dal carro attrezzi avrebbero dovuto pagare, il Questore ha riavuto la macchina totalmente gratis (“tanto il carro attrezzi lo pagano i cittadini, anzi resta non pagato”, dice il capo dei vigili urbani di Pesacara).

Il Questore, dal canto proprio, pare essersi comportato correttamente, nel senso che ha sempre pagato tutte le multe contestategli, ma in questo caso, gli è stato detto di portare via la macchina senza pagare nulla. La cosa più triste è che dopo che la vicenda è finita su un giornale locale, anziché indagare sul perché al Questore non era stata contestata la multa, i carabinieri hanno cominciato ad indagare e perquisire (anche la redazione del giornale, in violazione della convenzione di Strasburgo), per capire come mai la notizia fosse stata resa pubblica.

Ora il vigile urbano che ha denunciato il favoritismo al Questore è stato declassato e rischia 4 anni di carcere per violazione del segreto d’ufficio.

Le Iene: il Questore parcheggia in divieto di sosta

[jwplayer player=”1″ mediaid=”15463″]
Loading...

Altre Storie

Batterio Killer pseudomonas aeruginosa nell’acqua minerale: I lotti e marca ritirati dal mercato

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di otto lotti di acqua minerale prodotta da Fonte Cutolo …

One comment

  1. se era in servizio a qualche attenuante,ma in quel caso doveva dar buon esempio e sollecitamente pasgare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *