Home » Primo piano » Le spese pazze dei moralizzatori di Bankitalia

Le spese pazze dei moralizzatori di Bankitalia

Avete presenti quei rapporti serissimi che escono ogni tre giorni, in cui si dice che la “spesa pubblica italiana è eccessiva e va gradualmente e drasticamente diminuita”? Bene, spesso si tratta di documenti elaborati e diffusi dalla Banca d’Italia. Per i suoi dirigenti, la spesa pubblica è una vera ossessione.

Predicano rigore assoluto, i manager di Bankitalia. “Bisogna mettere in salvo i conti”, no? Certamente. Peccato che la Banca che un tempo stampava la lira non dia il buon esempio.

Oggi il sito del Fatto Quotidiano dedica l’apertura alle spese pazze di via Nazionale. Qualcuno potrebbe dire: ma si tratta di un ente privato! Sbagliato, perché la situazione è in realtà molto ingarbugliata. Una quota intorno al 5% è in mano ad enti pubblici. E la Banca d’Italia, pur essendo in mano a banche private, che detengono il 94,33% delle quote, è sempre un istituto di diritto pubblico ed esercita su mandato la funzione di Tesoreria dello Stato. 

I costi di questo carrozzone, che ha ben 7mila dipendenti, sono mostruosi. Per il personale si spendono 819 milioni di euro l’anno, per l’amministrazione altri 420 milioni. Il tutto nonostante le funzioni di Bankitalia siano ormai ridotte all’osso rispetto al passato, quando non c’erano la Bce e l’euro.

Al governatore Ignazio Visco, un tipo ossessionato dall’eccessivo peso della spesa pubblica, vanno ben 757mila euro l’anno. Perché, visto che è così preoccupato, non comincia a chiedere di tagliare il suo stesso stipendio? E magari anche quello degli altri dirigenti, i cui compensi arrivano anche al mezzo milione di euro. Roba che nemmeno il Presidente degli Usa Barack Obama o il capo dell’Fbi…

I privilegi dei 7mila dipendenti di Bankitalia sono innumerevoli, ecco perché quando c’è un concorso indetto dall’ente i partecipanti sono centinaia di migliaia. Il loro stipendio medio annuo supera i 100mila euro!

Ma non basta.  Bankitalia spende 7 milioni l’anno per la cura dei giardini e ha appena speso 15 milioni di euro per i citofoni! Ora, visto che hanno citofoni di altissima qualità, se passate da quelle parti, citofonate e mandate questo messaggio: “Potreste gentilmente iniziare a risparmiare invece di farci la morale ogni santo giorno?”. Grazie.

Loading...

Altre Storie

Importante farmaco anticolesterolo ritirato immediatamente dalle farmacie – ECCO IL LOTTO RITIRATO

L’Agenzia Italiana del Farmaco, ha disposto il ritiro della specialità medicinale della ditta Pfizer Italia Srl. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *