Home » Cronaca & Calamità » Lega a pezzi: Umberto Bossi, i figli Trota e Riccardo indagati

Lega a pezzi: Umberto Bossi, i figli Trota e Riccardo indagati

Umberto Bossi è ufficialmente indagato per truffa ai danni dello Stato in concorso con l’ex tesoriere del partito Francesco Belsito. Nel registro degli indagati sono stati iscritti anche i figli dell’ex ministro, ovvero Renzo (meglio noto, ormai, come il Trota) e Riccardo: per questi ultimi l’accusa è quella di appropriazione indebita. Il reato si riferisce alle spese personali – come la laurea albanese, le multe, la scorta privata, ecc. – effettuate dai due con i soldi del partito. La Procura di Milano ha indagato anche il senatore Piergiorgio Stiffoni e Paolo Scala, che si era occupato degli investimenti “padani” in Tanzania. Scala è accusato di riciclaggio. Per Stiffoni, invece, l’accusa è quella di peculato: si ipotizza che abbia usato i soldi che erano sui conti della Lega a Palazzo Madama.

Dello scandalo che sta travolgendo il partito di Bossi si stanno occupando tre: quelle di di Milano, Napoli e Reggio Calabria. Il senatur, recentemente, ha affermato che dei soldi del finanziamento pubblico, la Lega, può “fare ciò che vuole, anche buttarli dalla finestra”. Evidentemente, però, la magistratura è di tutt’altro avviso. La famiglia Bossi dovrà spiegare come è stato speso ogni singolo euro del partito. Gli elementi in mano alla magistratura sono molto numerosi e non sarà facile giustificare, tra le altre cose, la bella vita del trota.

Loading...

Altre Storie

Meteo, le previsioni dal 24 al 26 novembre

Ma sarà mercoledì la giornata più intensa di maltempo. E’ arrivato il weekend che le previsioni meteo dei principali siti …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *