Home » Economia & Caste » Legge di stabilità: pubblica amministrazione da 30 miliardi di euro
legge di stabilità

Legge di stabilità: pubblica amministrazione da 30 miliardi di euro

Legge di stabilità: perché il governo non cerca di ridurre i 30 miliardi di euro della pubblica amministrazione?

Come ogni anno, con l’ingresso dell’autunno, il governo è impegnato a varare la legge più importante per l’intero stato: la legge di stabilità. Tramite essa si definiscono i termini tramite i quali il governo definisce i propri impegni in materia di economia e finanza.

Cosa accadrà quest’anno dopo le tante promesse dei mesi passati?
Qualcuno spera che arriveranno finalmente i tanto attesi (da parte dei cittadini, si intende) tagli alla spesa pubblica, che grava col suo peso sulle tasche dei contribuenti.

All’annuncio di Renzi sull’ultima rata di Imu e Tasi stabilita per la metà di settembre non ne seguiranno più altre, ma non è impossibile che altri aumenti siano previsti per le tasse già esistenti, a meno che non ne vengano introdotte delle altre.

Infatti il miglior metodo con cui i governi hanno abolito le vecchie tasse negli ultimi anno era, ed è ancora, quello di crearne di nuove, con nuovi, complicati nomi. Magari pensano i contribuenti non se ne rendono conto e pagano di più e con più allegria.

Tornando alla legge di stabilità e alla spesa pubblica, che nessuno riesce a ridurre, poiché costituisce una fonte di entrate molto cospicua, non si può non parlare di corruzione di sprechi all’interno della pubblica amministrazione.

Secondo un recente studio del Codacons, ogni anno lo Stato spreca circa 30 miliardi di euro l’anno, circa 1.250 di euro a famiglia, su un totale di 127 miliardi per l’acquisto di beni e servizi, principalmente a causa di acquisti effettuati al di fuori della CONSIP, il convenzionale circuito di acquisti centralizzati.

Come se non bastasse il rapporto fornito della Guardia di Finanza, dall’inizio 2015 ad oggi, parla di più d 33 miliardi persi tra corruzione, abusi e cattiva gestione della Pubblica Amministrazione.

Di cosa stiamo parlando? Bandi di gara truccati, consulenze e nomine distribuite a pioggia a conoscenti, parenti e amici, pagamenti di forniture doppi, sovvenzioni ingiustificate ad associazioni coinvolte spesso nella compravendita di voti, fonte nutriente primaria per i partiti italiani.

Loading...

Altre Storie

Dieta del finocchio, perfetta per perdere 4 chili in 5 giorni

Stomaco efficiente e pancia sgonfia con i finocchi Ricchi di acqua, fibre e minerali, diuretici …

One comment

  1. una vera desolazione questo governo.:Incapacità e arraffite cronica ! E il popolo sovrano non viene mai interrogato

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *