Home » Primo piano » Legge vergogna: antenne sopra i tetti delle case senza il tuo permesso

Legge vergogna: antenne sopra i tetti delle case senza il tuo permesso

Ennesima norma clamorosa del governo Monti, passata praticamente inosservata. Eppure si parla della nostra salute e della nostra libertà. Come riporta il blog Petrolio, che cita il sito di Repubblica (ovvero il quotidiano più filomontiano che ci sia), nel decreto Sviluppo 2 – che per ora è una bozza – all’articolo 29, nella sezione relativa al digital divide, spunta una norma in base alla quale: “Il proprietario o il condominio non possono opporsi all’accesso dell’operatore di comunicazione al fine di installare, collegare o manutenere gli elementi di rete quali cavi, fili, riparti, linee o apparati”.

Insomma, le compagnie telefoniche potranno piazzarvi le antenne sul tetto della vostra casa e voi non potrete opporvi. L’indennizzo? Lo deciderà la compagnia stessa, mica voi…

La norma, se approvata, segnerà una perdita di libertà vergognosa per gli individui, con le grandi multinazionali che disporranno delle nostre abitazioni come vorranno. Non solo: le antenne – stando ad alcuni studi – sono pericolose per la salute. Ma che importa? Conta lo sviluppo economico soltanto, no?

Nel frattempo, si è scatenato il dibattito sul web a proposito delle “antenne libere”. C’è chi sottolinea come le stesse faranno crollare il prezzo dell’immobile coinvolto, ma anche di quelli vicini. Altri la prendono (forse) con ironia e scrivono: “piazzino le antenne sul mio terrazzo e poi vedremo se le ritroveranno la notte!”

Ora, non resta che sperare che l’esecutivo cambi idea. La norma a cui pensa Passera è di quelle liberticide e già da ora non può e non deve passare inosservata. Troppo spesso la salute viene trattata come un bene superfluo, se non addirittura qualcosa su cui fare propaganda. Per l’ex presidente della Provincia di Firenze, il Pd Matteo Renzi, dire che “gli inceneritori provocano tumori è terrorismo psicologico”, quando fior fior di oncologi dicono che la correlazione col cancro c’è. Lo stesso problema insiste sul dramma dell’Ilva di Taranto e tanti altri casi.

Loading...

Altre Storie

Cina shock: primo trapianto di testa su un cadavere, è russo il primo volontario vivente

Sarà il neurochirurgo italiano Sergio Canavero ad effettuare quest’intervento senza precedenti. Il dottor Canavero metterà …

2 comments

  1. Esatto…

    Che le montino pure…

    Quando spariscono però non vengano da me vero!!

  2. Daccordo con te…. che vengano pure a montare. la troveranno sotto casa smontata pezzo pezzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *