Home » Cronaca & Calamità » Livorno shock, bambina di 18 mesi dimenticata in auto dalla mamma: morta al Meyer di Firenze

Livorno shock, bambina di 18 mesi dimenticata in auto dalla mamma: morta al Meyer di Firenze

Una vera e propria tragedia è quella che, nella giornata di ieri mercoledì 27 luglio 2016 ha colpito una famiglia di Vada, frazione del comune di Rosignano Marittimo, in provincia di Livorno, dove una bambina di soli diciotto mesi è morta dopo essere rimasta chiusa, per circa quattro ore, all’interno della macchina della mamma.

La vicenda è nello specifico accaduta lo scorso martedì 26 luglio 2016 quando, come ogni giorno, la donna è uscita da casa e ha lasciato la figlia più grande, di sei anni, alla scuola estiva e successivamente come accade tutti i giorni, avrebbe anche dovuto lasciare la piccola di diciotto mesi al nido e anche nella giornata di ieri era convinta di averlo fatto e così, come sempre, si è recata al lavoro. Purtroppo però ieri mattina la donna non ha lasciato la sua bambina al nido e, dopo diverse ore trascorse al lavoro è tornata in macchina per prendere una cosa precedentemente dimenticata e ha fatto la macabra scoperta. La sua bambina era rimasta chiusa, all’interno dell’automobile, per circa quattro ore, che purtroppo però si sono rivelate fatali.

Immediatamente è stato lanciato l’allarme e, subito dopo la bambina è stata soccorsa e trasportata presso l’ospedale di Cecina intorno alle ore 14,00 e, stando a quanto trapelato dalle prime indiscrezioni, le sue condizioni di salute sono apparse fin da subito piuttosto disperate ed infatti, proprio nella serata di martedì la piccola è stata trasferita presso l’Ospedale Meyer di Firenze. Il direttore sanitario dell’ospedale si è espresso sulla questione affermando nello specifico “Le condizioni della bambina sono gravi, in mattinata la situazione si è ulteriormente complicata. Sicuramente c’è un danno che potrebbe aver compromesso le funzioni neurologiche. Siamo preoccupati per l’esito”.

Nonostante i medici abbiano fatto davvero il possibile per salvare la vita della piccola, purtroppo nel pomeriggio di ieri 27 luglio è arrivata la tragica notizia. Il cuoricino della bambina di soli diciotto mesi ha smesso di battere per sempre e adesso la famiglia deve fare i conti con questa immensa tragedia che ha profondamente sconvolto tutti, soprattutto i genitori della bambina. Secondo quanto trapelato dalle prime indiscrezioni sembra proprio che l’automobile all’interno della quale la piccola è rimasta chiusa per circa quattro ore, fosse posteggiata non al sole ma all’ombra ma purtroppo siamo in estate e la temperatura è piuttosto alta anche all’ombra.

Adesso sono in corso le indagini da parte dei carabinieri di Cecina i quali dovranno nello specifico fare luce sulla vicenda e soprattutto capire come mai, la donna, abbia potuto dimenticare la sua bambina chiusa in macchina pensando invece di averla lasciata al nido. Nelle prossime ore verrà comunque effettuata l’autopsia sul corpicino della bambina per stabilire i reali motivi della sua prematura scomparsa.

Loading...

Altre Storie

Aviaria, Hong Kong vieta l’import di pollo e uova da Padova

L’autorità sulla sicurezza alimentare di Hong Kong ha preannunciato nella giornata di ieri il blocco delle …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *