Home » Politica & Feudalesimo » M5s: Messora indagato ma è già stata richiesta l’archiviazione

M5s: Messora indagato ma è già stata richiesta l’archiviazione

imagesIeri la Procura di Monza ha aperto un’indagine nei confronti di Claudio Messora, responsabile della comunicazione del M5s per dei contatti sospetti con alcuni hacker. La denuncia è partita da Marco Marsili dei Pirati Italiani. Tuttavia sarebbe già stata richiesta l’archiviazione per Messora, in quanto estraneo ai reati contestatigli. Il tutto partì a gennaio, quando i Pirati Italiani presentarono al Ministero dell’Interno un simbolo molto simile al Movimento 5 stelle, rischiando di fatto di escludere il partito dalle elezioni politiche.

Alcuni hacker di Anonymous avevano intercettato delle conversazioni su Facebook tra gli attivisti dei Pirati Italiani, in cui oggetto del discorso era proprio la presentazione del simboli. Gli hacker hanno quindi eseguito degli screenshot delle conversazioni e le hanno inviate a Messora. Il responsabile della comunicazione del M5s ha pubblicato dei link sul suo blog che rimandavano a queste conversazioni. Da qui è partita la denuncia di Marsili presso la Procura di Monza per la violazione dei profili Facebook, ricettazione, violazione, sottrazione e rivelazione del contenuto di corrispondenza.

Il sostituto procuratore Giulia Rizzo ha però già chiesto l’archiviazione per Messora, dividendo in due tronconi l’inchiesta. L’indagine nei confronti degli attivisti di Anonymous proseguirà per i reati contestati. Ma il blogger non avrebbe avuto alcun ruolo nella vicenda, e si sarebbe limitato a riprodurre i link delle conversazioni sul suo blog che tra l’altro erano già stati divulgati dagli hacker di Anonymous. La decisione del gip arriverà nei prossimi giorni.

 

Loading...

Altre Storie

Importante farmaco anticolesterolo ritirato immediatamente dalle farmacie – ECCO IL LOTTO RITIRATO

L’Agenzia Italiana del Farmaco, ha disposto il ritiro della specialità medicinale della ditta Pfizer Italia Srl. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *