Home » Politica & Feudalesimo » M5S Sicilia: deputato si pappa tutto lo stipendio faraonico e viene espulso

M5S Sicilia: deputato si pappa tutto lo stipendio faraonico e viene espulso

venturino antonioAncora un’espulsione nel Movimento 5 Stelle dopo quella del deputato Mastrangeli, reo di passare troppo tempo a discutere nei talk show. L’epurato, stavolta, è un consigliere regionale siciliano: Antonio Venturino (nella foto). Durante la campagna elettorale, al pari dei colleghi del M5S, aveva promesso che si sarebbe ridotto lo stipendio, guadagnando 2500 euro netti più i rimborsi. Una volta entrato nel palazzo, però, il Venturino ha pensato “bene” di papparsi tutto il faraonico stipendio che spetta ai deputati siciliani. Un compenso che, tra indennità e rimborsi vari, sfiora i 20.000 euro al mese.

A rendere nota la cacciata di Venturino, che è anche vice Presidente dell’Ars, è il Movimento 5 Stelle in una nota:

” Venturino ha infatti violato una delle regole fondanti del Movimento: la restituzione, con rendicontazione, delle somme eccedenti i 2500 euro più rimborsi spese. L’ultima restituzione di parte degli emolumenti fatta da Venturino è infatti relativa allo stipendio di febbraio. Da allora il black-out, nonostante i pressanti e ripetuti inviti fatti dai tutti i colleghi, ma sempre rimasti lettera morta. Finora Venturino ha restituito circa 13 mila euro a fronte dei circa 30 mila di tutti gli altri componenti del gruppo. Le presunte divergenze di natura politica accampate da Venturino in una intervista pubblicata da una testata on line (L’Espresso, ndr) sono da ritenersi una foglia di fico posta a copertura di precise scelte evidentemente maturate da tempo. Se il problema, infatti, non fosse solo, o soprattutto, di natura economica Venturino avrebbe la possibilità di dimostrarlo a noi e, soprattutto, ai cittadini, ricominciando a restituire parte del suo stipendio per alimentare il fondo del microcredito per le imprese, cui lui ha sempre detto di credere”.

Insomma, il denaro piace. Una regola elementare, a cui non si è sottratto il Venturino. Il quale, durante la campagna elettorale d’autunno, tuonava contro la casta. E ora, della casta, aspira ad essere uno dei peggiori rappresentanti, visto anche il politichese stretto in cui si nasconde per motivare la sua fuoriuscita dal Movimento fondato da Grillo.

Loading...

Altre Storie

Napoli shock: Muore paziente, parenti scatenano rissa calci e pugni a infermiere e vigilantes

Quattro infermieri, due medici e un vigilante sono stati aggrediti ieripomeriggio al pronto soccorso dell’ospedale …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *