Madre Teresa verrà fatta santa da Papa Francesco, cerimonia possibile il prossimo settembre

Madre Teresa di Calcutta, già beata e vincitrice del nobel per la Pace nel 1979, sarà fatta santa ha appena annunciato il Vaticano. Nessuna data è stata fissata per la canonizzazione, ma è molto probabile che la cerimonia si terrà il prossimo mese di settembre, proprio in concomitanza con il 19° anniversario della sua morte, e con l”Anno Santo della Misericordia indetto da Papa Francesco. La procedura per farla santa è iniziata con l’approvazione da parte del pontefice di un decreto, che attribuisce a Madre Teresa un secondo miracolo, ha scritto il Vaticano in un comunicato.
Madre Teresa fu beatificata nel 2003 come beata Teresa di Calcutta, per la guarigione del tumore di una donna indiana attraverso la preghiera, ma la piena santità, secondo le norme della Chiesa di Roma, richiede la dichiarazione e la certificazione di due miracoli.
madre teresa

madre teresa
Il Santo Padre ha autorizzato la Congregazione delle Cause dei Santi a proclamare il decreto relativo al miracolo attribuito all’intercessione della beata Madre Teresa“, è riportato sul comunicato pubblicato dal Vaticano
Il vero nome di Madre Teresa è Agnes Gonxha Bojaxhiu ed è nata a Skopje, in Macedonia, è morta invece il 5 settembre del 1997, all’età di 87 anni.
Così Papa Francesco ha firmato il miracolo necessario per rendere Madre Teresa una santa, proprio in occasione del suo 79° compleanno, dando alla suora missionaria la più alta onorificenza della Chiesa cattolica solo due decenni dopo la sua morte.
Papa Francesco ha già proclamato sei nuovi santi nel 2014, di cui due indiani e quattro italiani, lodando il loro impegno “creativo” nell’aiutare i poveri.
Il miracolo necessario per la canonizzazione riguarda la guarigione di un uomo brasiliano con una malattia del cervello, secondo un rapporto dell’Avennire, il quotidiano della conferenza episcopale italiana.

L’opera di Madre Teresa non fu esente da critiche

Nonostante la sua fama mondiale per aver speso la sua vita intera nell’aiutare i poveri, alcuni hanno criticato i metodi di assistenza sanitaria prestati dalla sua missione e hanno sollevato non pochi interrogativi sul suo approccio conservativo alla contraccezione e alla medicina.
L’ordine Carità dei missionari di Madre Teresa con sede a Calcutta, conta quasi 4.000 monache e circa 600 strutture tra orfanotrofi, mense, rifugi per i senzatetto, nonché cliniche, non solo sul suolo indiano, ma in tutto il mondo.

La scelta di Papa Francesco è ben in linea con il suo pontificato, che egli stesso ha dedicato al ministero dei poveri proprio come ha fatto Madre Teresa. Durante una visita in Albania avvenuta nel settembre del 2014, Papa Francesco ha confidato al suo interprete non solo che era impressionato dalla sua forza d’animo, ma in qualche modo la temeva. “Avrei avuto paura di averla avuto come mio superiore, dal momento che era così difficile.” Papa Francesco ha raccontato di aver avuto l’opportunità di incontrare Madre Teresa quando hanno assistito ad un Sinodo di vescovi tenutosi nel 1994, a quel tempo era l’arcivescovo Jorge Mario Bergoglio ed aveva conosciuto Madre Teresa proprio in Vaticano
Bergoglio aveva Madre Teresa alle sue spalle, nelle vicinanze, e l’ha sentita intervenire spesso con grande forza, senza lasciarsi intimidire in alcun modo da questa assemblea dei vescovi,” ha riportato il portavoce vaticano, il reverendo Federico Lombardi, che ha continuato “e da allora ha sviluppato una grande stima per lei, come una donna forte, una donna capace di dare una coraggiosa testimonianza“.

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*