Home » Cronaca & Calamità » Malasanità: guardate cosa è successo in un ospedale di Bologna

Malasanità: guardate cosa è successo in un ospedale di Bologna

sant-orsola-bolognaUn ultraottantenne ricoverato al policlinico Sant’Orsola di Bologna il 28 dicembre per un malore è scomparso dal suo letto all’alba del giorno successivo per poi essere ritrovato morto dal figlio. In pigiama e scalzo, l’uomo era sui gradini della scala antincendio esterna di un padiglione del nosocomio. La Procura della Repubblica di Bologna indaga contro ignoti per omicidio colposo e anche la direzione sanitaria ha aperto un’inchiesta per ricostruire la dinamica dei fatti.

L’autopsia dovrà stabilire se l’anziano, Gino Bragaglia, cardiopatico, è deceduto per un aggravamento delle sue condizioni provocato dall’improvvisa esposizione al freddo e se la morte è sopraggiunta rapidamente o dopo ore. L’indagine, coordinata dal pm Domenico Ambrosino, intende anche chiarire se siano state rispettate le condizioni di sicurezza e se siano state fatte tutte le ricerche possibili dopo la sua scomparsa.

Su questo punto i familiari avanzano dubbi: ”Gli unici che lo hanno cercato per due giorni dalla mattina alla sera, nei padiglioni e nelle aree esterne, siamo stati io e un mio conoscente che era per caso in ospedale perchè assisteva un congiunto ricoverato in quegli stessi giorni”, ha detto il figlio Danilo all’edizione bolognese di ‘Repubblica’. L’anziano avrebbe cominciato a dare segni di demenza poche ore dopo il ricovero: ”Era all’ospedale per problemi al cuore, non aveva mai avuto quei problemi li’ – ha spiegato il figlio al ‘Corriere di Bologna’ – Mi hanno detto che se ne andava in giro, è caduto dal letto, ha sbagliato letto. Me l’hanno detto i medici e i pazienti che erano con lui, anche se non era scritto nella cartella clinica. Se me l’avessero detto ci sarei stato io a badarlo”.

Fonte: Leggo.it

Loading...

Altre Storie

Medici studiano la notte per salvare paziente e ci riescono

Come riporta Il Gazzettino, una soluzione simile per un caso medico come quello del 73enne Sergio …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *