Home » Politica & Feudalesimo » Marijuana, Vendola: “Deve essere legalizzata anche in Italia”

Marijuana, Vendola: “Deve essere legalizzata anche in Italia”

Un’uscita, quella di Nichi Vendola (nella foto), destinata a fare molto discutere. Intendiamoci: il leader di Sinistra e Libertà ha perfettamente ragione ad affermare che le droghe leggere vanno legalizzate. Il problema è tutto del Pd. Che vorrebbe allearsi sia con Sel, sia con l’Udc. Partito, quello di Casini, ultraconservatore, da sempre contrario a qualsiasi apertura sul tema. Non è un caso che Giovanardi è un ex esponente del partito cattolico.

Le posizioni di Nichi Vendola sono invece note non certo da oggi. Ma il governatore della Puglia, a scanso di equivoci, ha voluto ribadirle anche su Facebook.

Scrive Vendola: “Il proibizionismo sulla cannabis ha fallito. L’Italia è il primo consumatore di cannabis nei paesi occidentali (il 14.6% degli italiani dichiara di utilizzarla). La criminalità organizzata ha il monopolio della distribuzione. Le politiche legate alla Fini-Giovanardi (che va cancellata subito) fanno perdere inutilmente due miliardi di euro l’anno. Se la produzione e il commercio fossero controllate e regolate dallo Stato si ricaverebbero quattro miliardi di euro l’anno sottratti alla malavita e da reinvestire subito in politiche sociali, a cui vanno aggiunti tutti i soldi spesi inutilmente per tenere in piedi l’attuale macchina repressiva proibizionista e che potremmo utilizzare per attività molto più utili.

Inoltre – aggiunge Vendola – l’uso terapeutico della cannabis è già una realtà in molti Paesi del mondo. Nei paesi dove la cannabis è legale (come il Portogallo) il consumo è sceso dopo la legalizzazione. Ieri, negli Stati Uniti di Barack Obama, il Colorado ha votato per la legalizzazione. Noi che cosa stiamo aspettando?”.
La domanda è chiaramente retorica. Purtroppo al momento mancano le condizioni politiche per approvare una norma che legalizzi la marijuana. Troppi partiti sono contrari, quasi tutti. Eppure un’inchiesta fatta dalla Iene Show qualche anno fa dimostrava che una gran fetta dei parlamentari faceva uso di droghe. Lo stesso Capezzone (Pdl, ex Radicali) ha dichiarato, qualche tempo fa, che se un cane antidroga entrasse nei palazzi del potere, lavoro non gliene mancherebbe.
Loading...

Altre Storie

La prof salva ragazzo 15enne in arresto cardiaco: ecco cosa è successo

Grazie a un massaggio cardiaco all’istante e al successivo intervento di una eliambulanza, il ragazzino …

4 comments

  1. Piccolo Scrivano Malandrino

    Il dislessico di Bari ha parlato di un tema enorme, che non fa dormire la notte tutti i disoccupati, i precari e gli “esodati”.

  2. La legalizzazione, che è sbagliata, è sicuramente una proposta che attirerà un bel po’ di gente. Sapete cosa intendo?

  3. pino attira chi?? chi non conosce la marijuana?! daii non stiamo qua a dire ke la marijuana fa male e altre cazzate xk anke le sigarette l’alcool fan male se si ABUSA!! hai pensato a quanti soldi potrebbe far entrare in italia che farebbero molto comodo.. senza parlare dei tanti turisti in piu che verrebbero. inoltre ci sarebbe meno ‘spaccio’ meno criminalita.. il proibizionismo attira e si sa xk negarlo alle persone, xk non proibiscono anke le sigarette? o gli alcolici? xk allo stato fa comodo! è UNA PIANTA DELLA TERRA NATURALEEE! NON CHIMICA! NON POTETE PROIBIRLA! CHI SIETE VOI X PROIBIRLA?! è UN FRUTTO DELLA TERRA….. mettiamo in confronto MARIJUANA e ALCOOL quali delle 2 fanno piu male mmmmh mi sa ke sapete gia la risposta.. voglio ricordarvi: PIU SOLDI NELLE CASSE DELLO STATO, MENO CRIMINALITA, INALZAMENTO DEL TURISMO EEEE LA MARIJUANA RIMANE MARIJUANA AHHAHA

  4. anche la vigna da i suoi frutti, alcuni spremuti danno il vino, altri vengono distillati e danno la grappa. cosi è per il grano,l’orzo, il luppolo e altre piante che non sto ad elencare,se usate con moderazione resta tutto nella norma. la soluzione esiste si chiama bomba h cosi non ci saranno più persone che decidono per altre persone. a me personalmente fumarmi qualche canna piace, ne trovo piacere,ma per la nostra società sono un drogato, comunque libero di andare al supermercato o al bar e bermi tutto l’alcool che voglio.forse i problemi veri sono altri,questo è solo FUMO nei nostri occhi.infine ho 53 anni e ho visto camionisti tirare di coca per lavorare,carabinieri scopare con la prostitute(a gratis)specialisti non rilasciare fattura,dentisti lavorare in nero,io avevo una busta paga, la canna mi faceva solo passare il nervoso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *