Marion Cotillard: no al femminismo nel cinema

Marion Cotillard afferma che ad Hollywood non c’è spazio per il femminismo

Marion Cotillard, attrice premio oscar per la vie en rose, si dichiara contraria ai recenti slanci femministi da parte di altre star di Hollywood.
In un’intervista per la rivista Porter, la Cotillard dichiara che il femminismo crea separazione.

Dobbiamo lottare per i diritti delle donne, ma non dobbiamo separare le donne dagli uomini. Siamo separati perché non siamo fatti nello stesso modo ed è questa diversità a creare l’energia dell’amore

Marion Cotillard si riallaccia alla polemica che destò il festival di Cannes nel 2012, quando fra i 22 film in concorso nemmeno uno era diretto da una donna.

Non si può chiedere a un presidente di un festival come Cannes di selezionare i film in base al sesso del regista: 5 film di uomini e 5 di donne. Questo crea divisione, non separazione. In tal senso io non mi considero una femminista

A Hollywood la questione femminista viene sollevata periodicamente. Già Patricia Arquette aveva sollevato delle differenze nella retribuzione fra uomini e donne alla notte degli oscar di febbraio. Argomenti che sono stati condivisi da altre attrici quali Meryl Streep, Emma Thompson e Carey Mulligan

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*