Home » Varie & Avariate » Marito dice ‘o i gatti o me’, la moglie manda via lui e tiene i suoi 35 gatti

Marito dice ‘o i gatti o me’, la moglie manda via lui e tiene i suoi 35 gatti

Trentacinque gatti sono meglio di un marito, almeno secondo Kelly Cruse, una donna inglese di 33 anni, che all’ultimatum del marito ‘o vanno via i gatti oppure io‘, ha risposto ‘è meglio se va i via tu‘; adesso condivide la sua vita con un esercito di gatti.
Fossero solo gatti! Ora da single Kelly Cruse trascorre le sue giornate in compagnia di 35 Snowshoes – una specie rara di siamese – cinque Chihuahua e anche un cane doberman. Ci si chiede se vi sia armonia tra quella varietà di animali domestici.
Ma forse il problema più grande è dato dalla spesa: 15.000 sterline l’anno tra veterinario, assicurazione degli animali domestico e cibo, la mamma – che ha anche due bambini – dice di essere “totalmente dedicata” ai suoi gatti. Ma al momento il lavoro di sviluppatrice web le basta a sostenere le spese onerose. Si spera almeno che il tempo libero lo dedichi ai due figli.

Kellyha detto: “Non ero felice nel rapporto e, a un certo punto, lui ha detto ‘il suo me o gatti’ non reagito bene all’ultimatum, così gli ho detto di andare… I bambini lo vedono regolarmente, ma siamo molto più felici come famiglia ora.”
Kelly ha ricevuto un premio come allevatrice di gatti, e il suo lavoro ha contribuito a promuovere il siamese snowshoe a livello internazionale.
La presenza di tanti animali in casa ha però anche qualche lato negativo, come la facile e rapida diffusione di malattie in ambiente domestico, così le pareti della casa sono state rivestite con della plastica bianca, per evitare l’odore e la diffusione della malattia.
gatti
“Qualcuno potrebbe pensare che sono pazza – ma non riesco a immaginare un modo di vivere senza di loro.”
Kelly ha visto la sua passione nascere nel 2002, quando il medico le aveva consigliato di prendere dei gatti per combattere alcune allergie di cui era affetta.
I suoi gatti poi col tempo hanno cominciato a riprodursi e lei ha trovato sempre maggiori difficoltà nell’affidarli, finendo ogni volta per tenerne sempre di più. Ma non ne fa una questione di denaro, il suo scopo è soltanto quello di aiutare la razza siamese snowshoe a diffondersi.

Probabilmente ho allevato circa 200 gatti“.
E ancora la sua passione può dirsi solo agli inizi.

Loading...

Altre Storie

Avvelenamento da ‘falso zafferano’ un nuovo caso a Modena

Ancora un caso di avvelenamento da ‘falso zafferano‘ o colchico autunnale (Colchicum Autumnale), responsabile nei …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *