Home » Cronaca & Calamità » Massacrò la fidanzata: Jucker libero per buona condotta

Massacrò la fidanzata: Jucker libero per buona condotta

jucker-liberoRicordate Ruggero Jucker? È colui il quale nel 2002 uccise e fece a pezzi la propria fidanzata, l’allora 26enne  Alenya Bortolotto. Oggi, dopo dieci anni e mezzo di carcere, Ruggero Jucker è libero per buona condotta. Jucker, grazie al rito abbreviato, in primo grado evitò l’ergastolo: fu condannato prima a 30 anni, poi ridotta a 16, di cui ne ha fatti, dicevamo, circa 10 e mezzo. Si tratta di uno dei fatti di sangue che più sconvolse Milano nei primi anni 2000: Jucker si avventò sulla ragazza gridando “sono Bin Laden” colpendola con un coltello da sushi, lanciando poi il fegato in giardino. Libero dal 21 gennaio, l’uomo non dovrà neanche essere rinchiuso in una casa di cura per tre anni, come previsto inizialmente. Curato in carcere per il disturbo bipolare che gli è stato riconosciuto, dovrà ora solo firmare periodicamente un registro dalle forze dell’ordine.

Loading...

Altre Storie

Cane molecolare trova il cancro prima delle anilisi mediche

Diagnosticare un tumore solo annusando una persona. Il cane Liù è stato addestrato a scovare …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *