Maurizio Gasparri in tribunale per un tweet

1

Il senatore Maurizio Gasparri dovrà presentarsi a settembre davanti al giudice per un tweet con il quale avrebbe offeso Riccardo Puglisi, ricercatore di economia a Pavia, durante una discussione sul ruolo di Ciampi. Si tratterà del primo processo in assoluto nel nostro Paese per un tweet, visto che fin qui la Cassazione si era espressa solo su casi di diffamazione a mezzo Facebook, ma non Twitter.

Durante una discussione sul ruolo dell’ex Presidente della Repubblica, Ciampi, in merito alla lira e alla lotta alla mafia, il senatore Gasparri si era rivolto al Puglisi con l’espressione “ignorante presuntuoso”. La diatriba social è sorta il 30 agosto del 2013 e Puglisi difendeva Ciampi e le sue scelte sulla lira e sulla lotta alla mafia, mentre secondo l’allora senatore del PDL l’operato dell’ex inquilino del Colle era stato tutt’altro che encomiabile.

Il ‘Corriere della Sera’ di oggi, ricostruisce la vicenda, ricordando come Maurizio Gasparri avesse a suo tempo minacciato querele, a cui poi non ha dato seguito, scusandosi anzi per aver alzato i toni della discussione. A quanto pare, però, le scuse non sono state accettate e ora il senatore dovrà rispondere di “ingiuria”: il reato prevede una reclusione massima di sei mesi o 516 euro di multa.

Loading...