Mediaworld: code e risse in tutta Italia per un televisore (Video)

Un Paese devastato dalla crisi fa a botte per assicurarsi da Mediaworld l’ultimo televisore full HD in offerta. La promozione della catena commerciale era veramente ghiotta: per i primi 10 clienti solo per il 26 aprile un TV da 50 pollici a 640 euro e un buono equivalente da spendere per altri prodotti presenti in negozio. Peccato, però, che le unità in offerta fossero solo 600 su tutto il territorio nazionale, ragion per cui le filiali Mediaworld sono state letteralmente prese d’assalto.

E così che da Parma a Trento, passando per Torino e Salerno, si sono verificati episodi al limite della follia: in Trentino sono dovuti intervenire addirittura i carabinieri per sedare un principio di rissa. Alcune persone erano in attesa dalla notte prima e dopo aver udito urla ed aver assistito a spintoni, è stato lo stesso personale del negozio a chiamare il 112. A Torino, presso il centro commerciale Le Gru di Grugliasco, un centinaio di persone si sono presentate davanti al negozio per assicurarsi gli unici 10 pezzi del TV full HD: anche in questo caso è stato necessario l’intervento dei carabinieri e la chiusura dell’esercizio.

A Salerno, infine, ressa già dalle 4 del mattino in vista dell’apertura prevista per le 10: la sorpresa per i clienti è stata però molto amara, visto che per il centro campano era stato messo da parte un solo esemplare del televisore. Sono volate parole grosse contro la gestione del negozio e solo l’intervento della polizia ha evitato il peggio.

Ressa Mediaworld Trento: interviene il 112

[jwplayer player=”1″ mediaid=”17694″]

2 Replies to “Mediaworld: code e risse in tutta Italia per un televisore (Video)”

  1. e poi dicono che gli italioti stanno male e senza soldi… mmha mavaffanculo italia paese di mmerda! siamo proprio un popolo di falsi!!

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *