Home » Spettacoli & Oscenità » Mel Gibson accusato di aggressione a paparazzo
mel gibson

Mel Gibson accusato di aggressione a paparazzo

Mel Gibson si difende dalle accuse di aggressione verbali ai danni del paparazzo Kristi Miller

L’ufficio stampa di Mel Gibson smentisce ogni accusa formulata dalla fotografa Kristi Miller, che nella notte di domenica sarebbe stata spintonata e offesa dal protagonista di Braveheart.

Gibson si trova attualmente in Australia insieme alla sua fidanzata Rosalind Ross, per lavorare al suo ultimo film.
Ieri sera la coppia stava uscendo da un cinema, dove aveva visto un film di David Oelhoffen, quando Kristi Miller si sarebbe avvicinata per scattare alcune foto.

In base alla ricostruzione della fotografa, Mel Gibson l’avrebbe spintonata e successivamente insultata, definendola un cane e meritevole di finire all’inferno.
La furia dell’attore sarebbe stata sedata solamente dall’intervento della fidanzata dell’attore.

Alan Nierob, ufficio stampa di Gibson, ha replicato alle accuse:

“Va detto che Mel ha ripetutamente chiesto alla fotografa di allontanarsi, ma lei non l’ha fatto. Tuttavia non c’è stato alcun contatto fisico e la storia raccontata è una totale invenzione.”

Nel 2006 Mel Gibson era stato protagonista di un’altra vicenda spiacevole – questa volta però confermata anche dall’attore stesso – insieme ad un agente della polizia di Los Angeles.
Mel era stato sorpreso alla guida della sua auto totalmente ubriaco e aveva reagito all’arresto con insulti razzisti e antisemiti ai danni dell’uomo delle forze dell’ordine.

Per questa bravata venne condannato a tre anni di libertà vigilata ma chiese scusa per i suoi commenti spregevoli e per la mancanza di maturità nel guidare in stato di ebrezza.

Loading...

Altre Storie

Sanremo, Baglioni dice si: Il cantautore firmerà lunedì nella doppia veste di direttore artistico e conduttore.

Claudio ci sarà. Dopo un lungo tira e molla (le trattative sembravano avviate alla chiusura …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *