Home » Varie & Avariate » Meningite nel trevigiano, ricoverata un’insegnante di 54 anni, gravi le sue condizioni

Meningite nel trevigiano, ricoverata un’insegnante di 54 anni, gravi le sue condizioni

E’ ancora emergenza in Italia per via della meningite che sta mietendo sempre più vittime negli ultimi mesi. Dopo la professoressa di Milano e delle due studentesse della Statale, vittime di meningite nel giro di pochi mesi sembra essere stato registrato un nuovo caso e questa volta la notizia arriva dal Veneto. Si tratta di una donna di 54 anni, Vittoria Patti che purtroppo dopo una meningite fulminante è morta nella giornata di ieri all’Ospedale San Paolo di Milano. Dalle analisi effettuate sulla paziente era risultato che la donna fosse stata colpita da un meningococco del ceppo C; subito dopo il decesso della professoressa che insegnava chimica e biologia, 200 tra ragazzi e docenti della scuola sono stati sottoposti a profilassi con antibiotico. Nella mattinata di ieri la preside Giovanna Viganò del Curie Sraffa ha invitato tutti gli studenti ad essere presenti alle lezioni in quanto non sembra esserci alcun pericolo sanitario.

Sono stati donati gli organi della donna con l’approvazione della famiglia, mentre sono stati eseguiti degli accertamenti per tutte le persone che erano in contatto con l’insegnante. “Sono già state messe in atto tutte le procedure tipiche di questi casi: i nostri tecnici sono già nella scuola in cui insegna la donna, per coinvolgere nella profilassi antibiotica tutti i colleghi e gli alunni con cui ha avuto contatti negli ultimi giorni”, ha spiegato l’Agenzia per la tutela della salute (Ats) di Milano. Sempre in Veneto una donna di 43 anni, un’insegnante residente in un comune del trevigiano è stata ricoverata nella serata di sabato all’ospedale di Castelfranco Veneto per via di un’infezione da meningococco di tipo C, è questo quanto comunicato dalla direzione sanitaria della Ulss 2 Marca Trevigiana. “La paziente è stata accolta in ospedale alle 19 circa e dalle 22 è ricoverata in Terapia intensiva “in condizioni serie”, è questo quanto si legge nella nota diffusa dalla direzione sanitaria della Ulss 2 Marca Trevigiana.

Purtroppo l’insegnante di 43 anni versa in condizioni gravissime e si trova ancora ricoverata in terapia intensiva all’ospedale di Castelfranco Veneto in provincia di Treviso. L’azienda ha immediatamente attivato il Dipartimento di Prevenzione che ha provveduto alla profilassi sui familiari e sui contatti nel luogo di lavoro. La Direzione sanitaria ricorda “che il meningococco non si diffonde così facilmente come il comune raffreddore o come l’influenza e può trasmettersi solo per contatto molto stretto”. Dunque, come previsto dal Dipartimento di prevenzione sono state avviate tutte le procedure di profilassi antibiotica secondo quanto previsto dalle linee guida, su tutte le persone che sarebbero entrate in stretto contatto con la docente, e dunque familiari, alunni e colleghi di lavoro. Due nuovi casi di meningite sono stati registrati nella città di Roma in settimana, una di Albano Laziale e Anzio.

Loading...

Altre Storie

Bere acqua calda al mattino fa bene al nostro corpo: Ecco tutti i benefici che non sapevi

Bere acqua calda può portare diversi benefici al nostro corpo, in particolare al nostro tratto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *