Home » Politica & Feudalesimo » Milano, il sindaco Pisapia paga a un consulente esterno uno stipendio super
Giulano Pisapia
Giulano Pisapia

Milano, il sindaco Pisapia paga a un consulente esterno uno stipendio super

Giulano Pisapia
Giulano Pisapia

L’Italia è tra i paesi europei quello col più alto numero di dipendenti pubblici. Politici, giornalisti, economisti e tromboni vari sono tutti concordi – a parole – nel dire che andrebbero diminuiti. Ma nei fatti, avviene l’esatto contrario. Il trucchetto si chiama “consulenze esterne”. Tecnicamente non vengono assunti nuovi dipendenti statali, però sono sono sempre gli apparati dello Stato a pagare. Cambia la forma, ma la sostanza resta quella. Anzi, cambiano le cifre in gioco.

Questo accade in tutta Italia e in tutte le burocrazie. Alla faccia della crisi economica e della manca di liquidità. Non fa eccezione il comune di Milano che pure, con Giuliano Pisapia, ha ridotto – nel complesso – i costi delle consulenze rispetto all’allegra epoca di Letizia Moratti.

Come scrive il quotidiano Libero, il primo cittadino ha incaricato Gianfranco Chicco di occuparsi dell’immagine sul web dell’ente. Lo stipendio è di quelli che l’italiano medio accumula in 6-7 mesi, quando va bene. Chicco, infatti, guadagnerà 7.000 euro al mese lordi fino a dicembre. Poi si vedrà. La delibera di assunzione, appena pubblicata sull’albo pretorio, parla di «sviluppo dei servizi di customer care e incentivazione della loro fruizione tramite web anche attraverso l’uso dei social media dell’amministrazione comunale».

Ora, va bene che Chicco è un informatico con un curriculum davvero importante alle spalle e nessuno mette in discussione le sue qualità. Ma due domande sorgono spontanee. 1) Possibile che nessuno dei tanti dipendenti del Comune di Milano abbia competenze informatiche? Sono tutti asini in materia di Facebook, Twitter e comunicazione digitale in genere? 2) Ma dove li trovano gli enti locali tutti questi soldi se dicono sempre che non hanno un euro in cassa? Misteri della politica italiana.

Loading...

Altre Storie

Tumore del pancreas: il vaccino italiano è la possibile cura

Per la lotta contro il tumore del pancreas, un approccio combinato tra nuove chemioterapie, nuovi farmaci …

3 comments

  1. Stella Spotlight

    Ma come si fa a scrivere tante ‘inesattezze’ tutte insieme? e soprattutto chi kappero è Cooper Theory?

  2. Stefano Mansi

    Quali sarebbero le inesattezze? Ti sembra moralmente accettabile che il Comune di Milano, che ha diversi problemi di bilancio ed ha appena ridotto le ore ai 110 lavoratori delle pulizie perchè, cito testuali parole di un dirigente del settore ‘Non abbiamo soldi’ possa impunemente assumere decine e decine di consulenti esterni senza che nessun milanese abbia da ridire nulla? Quello che sta accadendo è una vergogna per tutta Milano, non solo per una paret politica. Non è ammissibile che la Giunta che doveva cambiare il vento operi scelte così inopportune, in un momento in cui tanti milanesi fanno grandi sacrifici per tirare avanti. Anch’io ho votato x il Sindaco ma la delusione per i tanti raccomandati assunti sta dilagando soprattutto tra i dipendenti del Comune, visto l’esempio non edificante che stanno dando i nuovi amministratori. Non basta assumere oltre 30 addetti stampa per nascondere la verità. Chiedi le delibere a precarimilano1@libero.it, te le daranno tutte fotocopiate dall’originale così ti renderai conto di quanti milioni di euro spendono per i collaboratori di fiducia. Parla con chiunque lavora in Comune e ha lo stipendio bloccato fino al 2015 cosa ne pensa di queste assunzioni, vedrai come ti risponderà…

  3. GIOVANNI PUCA

    Basta adesso bisogna dare e fare una scelta seria, unitevi tutti con Beppe Grillo e con IL M5S.

    PORTIAMO AVANTI L’ITALIA ONESTA CON QUESTI 20 PUNTI PER USCIRE DAL BUIO.

    20 PUNTI PER USCIRE DAL BUIO
    1-REDDITO DI CITTADINANZA
    2-MISURE IMMEDIARE PER IL RILANCIO DELLA PICCOLA E MEDIA INDUSTRIA
    3- LEGGE ANTICORRUZIONE
    4-INFORMATIZZAZIONE E SEMPLIFICAZIONE DELLO STATO
    5-ABOLIZIONE DEI CONTRIBUTI PUBBLICI AI PARTITI
    6-ISTITUZIONE DI UN ”POLITOMETRO” PER VERIFICARE ARRICCHIMENTI ILLECITI DEI POLITICI NEGLI ULTIMI 20 ANNI
    7-REFERENDUM PROPOSITIVO SENZA QUORUM
    8-REFERENDUM SULLA PERMANENZA DELL’EUR
    9-OBBLIGO DI DISCUSSIONE DI OGNI LEGGE DI INIZIATIVA POPOLARE IN PARLAMENTO CON VOTO PALESE
    10-UNA SOLA RETE TELEVISIVA PUBBLICA, SENZA PUBBLICITA’ INDIPENDENTE DAI PARTITI
    11-ELEZIONE DIRETTA DEI PARLAMENTARI ALLA CAMERA E AL SENATO
    12-MASSIMO DI DUE MANDATI ELETTORALI
    13-LEGGE SUL CONFLITTO DI INTERESSI
    14- RIPRISTINO DEI FONDI TAGLIATI ALLA SANITA’ E ALLA SCUOLA PUBBLICA
    15- ABOLIZIONE DEI FINANZAIAMENTI DIRETTI E INDIRETTI AI GIORNALI
    16-ACCESSO GRATUITO ALLA RETE PER CITTADINANZA
    17-ABOLIZIONE DELL’ IMU SULLA PRIMA CASA
    18-NON PIGNORABILITA’ DELLA PRIMA CASA
    19-ELIMINAZIONE DELLE PROVINCE
    20-ABOLIZIONE DI EQUITALIA

    NOI DEL MOVIMENTO 5 STELLE
    metteremo a posto tutto e tutti con l’onestà.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *