Home » Politica & Feudalesimo » Modica: indagati 106 dipendenti comunali, timbravano e andavano a spasso

Modica: indagati 106 dipendenti comunali, timbravano e andavano a spasso

In tutto 106 dipendenti del Comune di Modica, ossia l’85% del totale del personale (126), sono state rinviate a giudizio per truffa. Secondo quanto riporta oggi ‘Tgcom’, i dipendenti comunali avrebbero per lungo tempo timbrato il cartellino per poi uscire e farsi gli affari propri. Non era raro, inoltre, il caso in cui un dipendente timbrasse anche per altri colleghi. Le indagini sono state avviate dalla Guardia di Finanza e dalla Polizia nel 2009, tramite agenti in borghese che hanno osservato le abitudini dei dipendenti anche attraverso l’uso di telecamere di sorveglianza appositamente installate in punti strategici.

I finanzieri hanno anche pedinato i dipendenti che, dopo aver timbrato il cartellino, si allontanavano dal posto di lavoro. In tutto, ne è venuto fuori un dossier di ben 52 DVD che testimonierebbero le irregolarità nelle timbrature. Addirittura, alcuni dipendenti ricevevano buoni pasto anche per i giorni nei quali non erano presenti in Comune. Dopo la conclusione delle indagini, con un bliz avvenuto nel maggio 2011, la polizia ha sequestrato documenti, certificati di ferie, riposi compensativi e malattia.

Il Comune di Modica, intanto, si ritiene “parte offesa” e si costituirà parte civile, ma il sindaco della città invita a “non fare di tutta l’erba un fascio”.

 

Loading...

Altre Storie

Acqua minerale contaminata: Otto lotti ritirati

Il Ministero della salute ha pubblicato il richiamo di otto lotti di acqua minerale prodotta da Fonte Cutolo …

3 comments

  1. Non si puo’ fare di ogni erba un fascio, ma 106 su 126 sono quasi latotalita’. Volete aprire gli ochhi ????

  2. Licenziateli !!! Tutti!!! Subito!!!

    106 su 126 ???

    Fuori dai coglioni!!

  3. Zoff Gentile Cabrini

    Ai lavori forzati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *