Home » Politica & Feudalesimo » Monti e la balla colossale della crescita economica

Monti e la balla colossale della crescita economica

Non passa giorno, anzi ora, in cui il premier Monti non parli di crescita economica. Per la verità, è un’ossessione che hanno praticamente tutti i politici italiani e i burocrati europei. E’ un’ossessione che non è solo europea ma riguarda tutti i governi occidentali e quelli dei paesi in via di sviluppo.

La crescita, dunque. Ma siamo proprio sicuri che per l’Italia il problema sia un punto in più o in meno di PIL? Abito in una città di medie dimensioni e vedo centinaia di casa dove è scritto “Affittasi” o “Vendesi” da mesi se non da anni: sono ancora tutte lì. Vedo bambini e adulti obesi: evidentemente mangiano troppo. Non abbiamo più posto, nei nostri armadi, per giubbotti, borsette, camicie, jeans, giacche e cravatte. I bambini ci tirano addosso i giocattoli perché ne hanno troppi. Conosco famiglie con normalissimi stipendi che hanno 3-4 automobili: una a persona.

Potrei continuare questo elenco ancora a lungo, ma non è necessario. La questione si capisce: abbiamo, in media, troppe cose. Troppe case, troppo cibo, troppi vestiti, troppi oggetti inutili. Però è vero che ci sono famiglie con una dozzina di case e famiglie che non ne hanno nemmeno una e pagano affitti folli, se paragonati agli stipendi.

E allora, siete sicuri che il problema sia la crescita economica? Quante case ancora dovremmo costruire? In Italia milioni di case sono già vuote. Alcune cadono a pezzi. Mangiamo troppo, le malattie legate all’alimentazione sono in continuo aumento: dovremmo ingozzarci di ancora più cibo?

Quella della crescita economica come obiettivo da raggiungere è una balla colossale. Una balla predicata a destra e a manca, che non ha nessun significato per i paesi occidentali. La cresce serve solo ai paesi poveri. Il vero problema, per noi, è la distribuzione della ricchezza. Che non c’entra nulla comunismo, ma è una questione di razionalità, equità e stabilità sociale. Ma di questo, in tv e sui giornali, non si discute.

Ma sì, continuiamo pure a parlare di crescita economica. Continuiamo pure a prenderci in giro.

Loading...

Altre Storie

Meteo, le previsioni dal 24 al 26 novembre

Ma sarà mercoledì la giornata più intensa di maltempo. E’ arrivato il weekend che le previsioni meteo dei principali siti …

One comment

  1. LA VECCHIAIA GLI HA DATO ALLA TESTA. MA COSA VIENE A RACCONTARE… DEVE SOLO VERGOGNARSI DI FARE DELLE INSINUAZIONI FASULLE, NON ABBIAMO IL PROSCIUTTO SUGLI OCCHI. VADA FUORI DAI PIEDI PER SEMPRE, LUI E TUTTO IL SUO GOVERNO TECNICO CHE CI HA RUBATO SOLO DENARO PER NON CONCLUDERE NULLA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *