Home » Politica & Feudalesimo » “Monti ha salvato l’Italia”, una bufala colossale

“Monti ha salvato l’Italia”, una bufala colossale

“Padre nostro che sei nei cieli”… “Ave Maria, piena di grazia”… No, le preghiere più conosciute non sono più queste. Ce n’è una che, negli ultimi sei mesi, le ha sopravanzato tutte. “Monti ha salvato l’Italia, ricordiamoci che eravamo sull’orlo del precipizio”. Eccola. Quante volte l’avete sentita e letta? Appena qualcuno si azzarda ad attaccare l’operato del governo in carica, i soloni della politica, delle accademie e dell’informazione, hanno il mantra pronto. Puoi argomentare le critiche quanto vuoi, puoi chiarire che non hai nessuna nostalgia di Berlusconi, puoi dimostrare che si potevano e si possono adottare molte altre soluzioni per superare la crisi economica e finanziaria. Non serve a nulla. I soloni ti sbattono il mantra in faccia. Così, giusto per esorcizzarlo, lo ripetiamo insieme anche noi: “Monti ha salvato l’Italia, ricordiamoci che eravamo sull’orlo del precipizio”.

Bene, ora che ci siamo tolti un peso, cerchiamo di capire perché questa preghiera è una colossale bugia. Come ha ricordato Paolo Barnard a L’Ultima Parola, già in passato l’Italia ha avuto un rapporto debito/Pil notevolmente più alto di quello odierno: eppure non siamo falliti (anche perché avevamo la lira, da noi stampata). Gli stessi rendimenti dei titoli di Stato, negli anni ’80, erano a due cifre. Certo, adesso sono piuttosto alti, anche intorno al 6%, ma rispetto al passato – sotto questo punto di vista – siamo messi bene. Il debito pubblico, invece, galoppa: siamo al nuovo massimo storico, vicini ai 2mila miliardi di euro. In questo caso, il trend rispetto alla recente epoca berlusconiana non è cambiato affatto.

Ancora oggi si continua a dire, soprattutto da parte degli esponenti del Pd, che se Napolitano non avesse nominato Mario Monti premier e si fosse andati a elezioni, l’Italia sarebbe certamente finita in bancarotta. Bugia gigantesca: la Spagna, che ha una situazione simile alla nostra, è andata al voto per decidere il dopo Zapatero e, nonostante gli attacchi speculativi delle banche d’affari, non è fallita.

Vogliamo parlare della principale riforma di Monti? E’ quella – come sapete – delle pensioni. Inutile usare giri di parole: il governo ha tagliato drasticamente le pensioni, nonostante i dati dicano che per metà degli Italiani essa è sotto i mille euro. Gli effetti di queste riduzioni, fra l’altro, non sono immediati, ma garantiscono enormi risparmi nel lungo periodo. Sappiate comunque che l’Inps era già in attivo. Per cui, affermare che l’Italia spendeva troppo per le pensioni era una bufala. Altro discorso va fatto per quei privilegiati che sono i baby pensionati e i pensionati d’oro. Come quel Giuliano Amato che percepisce 30mila euro al mese e ora fa il consulente per il governo: dovrebbe aiutarlo a tagliare gli sprechi. Lui…

Lasciamo perdere Amato e parliamo di un altro importante provvedimento di Monti: l’aumento di circa 10 centesimi delle accise sulla benzina. Il risultato? Le entrate fiscali sono rimaste pressoché invariate! Il costo della benzina è talmente elevato che la gente usa l’auto di meno oppure si reca all’estero – vale per le zone al confine con Slovenia e Svizzera – per fare il pieno. E cosa vogliamo dire sull’Imu? Una mazzata enorme per i ceti sociali più deboli, che ha fatto precipitare il valore degli immobili. La Chiesa e le banche, però, hanno mantenuto i loro privilegi e sono quasi sempre esentate dal pagare questa imposta. Su ciò nessuno aveva dubbi, vista la biografia del premier…

Concludo con una domanda: ancora sicuri che Monti abbia salvato l’Italia? oppure a essere salvate sono state le varie caste intoccabili che affossano questo paese? La realtà, come sempre, è molto più complessa di come vorrebbero rappresentarla le preghiere dei farisei.

Loading...

Altre Storie

Meteo, le previsioni dal 24 al 26 novembre

Ma sarà mercoledì la giornata più intensa di maltempo. E’ arrivato il weekend che le previsioni meteo dei principali siti …

2 comments

  1. Monti ha rovinato l’Italia, e tiene la faccia tosta di dire il contrario, perchè fa parte di un noto gruppo e setta di potere che lo comandano come un burattino e gli fanno dire quello che vogliono, ma gli italiano lo hanno schifato e ancor di più schifano la sinistra che se lo tiene caro e farà alleanze d’oro con lui.

    • Zoff Gentile Cabrini

      Valerio hai ragione.
      Poi gli italiani non l’hanno votato, ma ora ci ritroviamo al governo un altro massone in copia conforme: membro del Bilderberg, della Trilaterale, già consulente di Goldman Sachs…
      Letta è un piccolo Monti, perfino più vispo (be’, ci voleva poco….).
      Che schifo, che fogna.
      Speriamo l’Euro fallisca presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *