Morta la turista belga caduta in un geyser

La turista belga scivolata dentro un geyser nel deserto di Atacama si è spenta nell’ospedale Mutual de Securidad del Cile

Non ce l’ha fatta la turista belga che era caduta dentro un geyser giovedì scorso durante un’escursione nel Nord del Cile. La donna a seguito della caduta aveva riportato gravissime ustioni sull’80 per cento del corpo, trasportata con la massima urgenza in un ospedale di Santiago si è spenta dopo appena 24 ore di agonia.

La donna si chiamava Francoise Guillaume, aveva 68 anni, e stava visitando i geyser di El Tatio, nel deserto di Atacama a nord del Cile, insieme il marito. Non si conoscono ancora le ragioni dell’incidente, si pensa comunque che la donna sia fatalmente scivolata in una sorgente calda bollente mentre stava scattando una fotografia.

Il paesaggio naturale è famoso per le sue colonne d’acqua bollente che vengono sparate in aria dalla furia dei gas sotterranei. In alcune di esse è anche possibile immergersi e fare dei bagni caldi, ma altri geyser sono particolarmente pericolosi, dal momento che possono raggiungere temperature molto alte.

Un portavoce dall’ospedale Mutual de Seguridad di Santiago ha detto al quotidiano Reuters che la donna è morta durante le prime ore del mattino a seguito delle gravi ustioni riportate su quasi tutto il corpo.

Anche il marito della donna ha subito gravi ustioni sulle braccia, mentre tentava di fa uscire sua moglie dal geyser, ma i medici assicurano che l’uomo non si può considerare in pericolo di vita. E’ comunque trattenuto, in forma cautelare, nella struttura ospedaliera.

Un avvertimento ufficiale sul sito internet della guida turistica del Cile informa i visitatori: ‘Non tutto il terreno in El Tatio a stabile.

‘Prestare particolare attenzione in prossimità delle croste salate del’ Ojos del agua ‘(corpi d’acqua). Sono molto fragili e si rischia una brutta ustione, poiché l’acqua raggiunge temperature di 85 gradi Celsius.’

loading...
loading...

Lascia una tua opinione

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*