Home » Primo piano » Movember: il mese di novembre tutti con i baffi per combattere il cancro e favorire la prevenzione

Movember: il mese di novembre tutti con i baffi per combattere il cancro e favorire la prevenzione

Movember è il movimento per la salute maschile virale dedicato alla raccolta di fondi e iniziative di sostegno incentrate sul cancro ai testicoli, il cancro alla prostata e l’inattività fisica. Novembre è il mese in cui tutti gli uomini si lasciano cresce dei baffi ben curati, per incoraggiare tutti noi a partecipare alla causa e prestare più attenzione alla nostra salute, facendo dei controlli medici accurati.

La raccolta fondi per la salute degli uomini diventa con Movember una vera e propria moda, e anche se l’iniziativa simpatica coinvolge molte donne donne che decidono di partecipare attivamente al Movember, il punto focale della raccolta fondi resta centrata su uomini e sui loro baffi per ottenere fondi sufficienti contro la malattia. I fondi raccolti vanno verso programmi mirati di cura del cancro alla prostata, cancro ai testicoli, la salute mentale e l’inattività fisica.

La Fondazione Movember è stata fondata nel 2003 e ha lo scopo di aumentare la consapevolezza della salute degli uomini, con una particolare attenzione per il cancro alla prostata e il cancro ai testicoli.
La slogan lanciato dalla campagna è semplice e diretto ‘Grow your Mo‘ (fatti crescere i baffi), sfidando tutti gli uomini a far crescere il loro baffi per 30 giorni senza taglio o rifilatura. E’ quasi una sorta di gara, dove ciascun partecipante può sfoggiare orgogliosamente i propri baffi.
I partecipanti raccogliere fondi attraverso la sponsorizzazione o semplicemente possono mostrare il loro sostegno per la causa e acquisire più consapevolezza verso alcune dannose malattie che causano ogni anno decine di migliaia di morti in giro per il globo. Davvero un semplice gesto, ed anche per niente costoso, per cambiare radicalmente la visione generale e focalizzare l’attenzione verso aspetti medici poco trascurati, ma molto incisivi sulle nostre vite.
Ad un uomo su sette viene diagnosticato nella sua vita il cancro alla prostata”, ha detto l’urologica chirurgo Michael Granier. “Nonostante tutti i nostri sforzi di screening e tutto il resto, perdiamo uomini ogni giorno per questa malattia”, ha detto George.
movember-cancro
“Se hai avuto il cancro, se sei afro-americano, sappiamo che gli uomini afro-americani hanno un rischio maggiore di ammalarsi di cancro alla prostata e quando hanno il cancro alla prostata, è più aggressivo”, ha detto Armstrong.
“La gestione è cambiata. E’ diventata più sfumato e possiamo trattare i pazienti idonei in modo più aggressivo e gestire in modo conservativo i pazienti che non hanno bisogno di essere trattati “, ha spiegato ancora George Granier.
Ogni uomo può contrarre il cancro alla prostata, ma alcuni sono particolarmente a rischio rispetto ad altri, lo screening è la terapia migliore per prevenire questa malattia fatale.

Loading...

Altre Storie

BankItalia, Gentiloni premier delle larghe intese? Solo se conferma Visco

Bruxelles: «I rapporti tra Pd e governo sono ottimi». Risponde subito Matteo Renzi, il leader …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *