Home » Primo piano » Multe col tutor: non valide senza foto

Multe col tutor: non valide senza foto

Le multe prese col tutor in autostrada non sono valide senza fotografia. È la sentenza di un giudice di pace che ha accolto il ricorso di un’azienda la cui auto di servizio aveva superato i limiti di velocità sull’autostrada A26, la Genova-Alessandria-Gravellona Toce. Il giudice di Alessandria, ha sentenziato che “la multa non è valida se nel verbale manca la foto”.

Il SICVE, Sistema Informativo per il controllo delle velocità, è noto ai più come tutor e consente di rilevare la velocità media dei veicoli su un determinato tratto stradale, attivando e accertando eventuali violazioni del codice della strada. Un sistema che ogni giorno multa tantissimi italiani per eccesso di velocità, ma che da oggi potrebbe far scattare una marea di ricorsi. Il tutor, infatti, è un sistema di telecamere in sequenza che si trovano su un tratto di autostrada, che però può far scattare una sanzione non valida se la contestazione non è accompagnata dalla fotografia.

Nella notifica che la polizia stradale invia al proprietario del mezzo, deve esserci anche la fotografia, altrimenti, come riporta oggi ‘La Repubblica’, la sanzione può essere invalidata dal giudice. È quanto accaduto sostanzialmente ad Alessandria, dove il giudice di pace ha accolto le richieste degli avvocati difensori della ditta Giuseppe Maria Gallo e Francesca Meus.

Loading...

Altre Storie

Allarme smog a Torino: “chiudete le finestre”

L’allarme smog a Torino si fa sempre più serio ora dopo ora, in una nota diffusa …

One comment

  1. era l’ora che agli scippatori fossero messi fossero messi dei freni:l’importop delle multe cittadine dovrebbero essere usato per i poveri del comune.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *