Nato bombarda Medici senza Frontiere in Afghanistan

0

Medici senza Frontiere bombardata da Nato: dall’errore fatale all’orrore totale il passo è brevissimo

Un caccia bombardiere della Nato ha sganciato per sbaglio un missile su un’ospedale di Medici senza Frontiere della città nord afghana di Kunduz. Il bilancio è preoccupante: sono morti tre medici sul lavoro, e almeno trenta persone attualmente risultano disperse.

La città di Kunduz, in questi giorni è teatro di scontri sanguinosi, le forze afghane coadiuvate dalla Nato, che effettua attacchi aerei, stanno tentando di strapparla ai talebani, che l’avevano conquistata nei giorni scorsi.

Il colonnello Brian Tribus ha rilasciato un comunicato stampa in cui descrive il bombardamento all’ospedale di Medici senza Frontiere come un “danno collaterale ad una struttura medica della città”, durante i raid aerei effettuati nella notte.

Anche gli stessi talebani hanno stigmatizzato il brutale bombardamento, criticando aspramente in un comunicato le forze militari USA.

SHARE