‘Nemica amatissima’ Heather Parisi che si sfoga sui social: “Trattata come ospite”

Nemiche più di prima. Fra Lorella e Heather la riconciliazione a uso televisivo è finita a mazzate. Con un furibondo bye bye lanciato su face- book e twitter dalla Parisi, uno sfogo contro tutti che sa tanto di addio definitivo alla tv italiana nonostante i risultati di ascolto: con la prima puntata andata oltre il 20 per cento di share e la seconda (eccessiva l’idea di due serate consecutive) che ha pagato il pedaggio del meno 3 per cento e meno 700 mila spettatori.

Ma l’atmosfera nello studio 5 di Cinecittà, durante le settimane di prove e poi in onda, è andata progressivamente deteriorandosi. Heather ha sempre avuto un caratterino mica facile, Lorella era ed è rimasta una ragazza d’acciaio. Alla fine all’inimicizia storica (da questo contrasto era partita l’idea del doppio appuntamento su Rai 1) è subentrato vero e proprio rancore con una lunga geremiade, dove la partner viene indicata esclusivamente come «nemica amatissima», come da titolo dello show.nemica-amatissima-bassi-ascolti-e-grandi-polemiche_1016511

«Avrei voluto scrivere una lettera di soli ringraziamenti, ma molte parole mi sono rimaste strozzate in gola», ha esordito nel suo post Heather. E poi ha aperto le cataratte delle doglianze: «Sono arrivata in Italia piena di entusiasmo» commossa «da parole e da promesse che non hanno mai visto la luce». Invece «è stato un susseguirsi di no… Devono spiegarmi per quale strana coincidenza i desideri della mia nemica amatissima siano stati esauditi e i miei no».

L’elenco delle bocciature è ampio: stravolto il balletto di apertura, dialoghi tagliati, amputata «l’unica intervista che mi è stato concesso di fare», accorciato il brano di apertura Stop the Fight Disco Bambina (di 30 secondi «un’eternità su una canzone di 3 minuti» il commento) per di più, spara, «con un editing orrendo che offende chi l’ha scritto e chi l’ha interpretato. Eppure lì ballo e per davvero!». Ancora: «Scomparso il mio sketch sul nome Heather e su come sia difficile per gli italiani scriverlo correttamente… Hanno tagliato l’applauso sul monologo delle rughe, tagliati i saluti a Greggio, Bebé, Vecchioni, Nek e ai protagonisti di Grease. Forse perché la sola padrona di casa era la mia nemica amatissima? Mi sono sentita un’ospite del programma».

La conclusione, dopo aver spiegato che lei avrebbe voluto fare uno spettacolo alla Saturday night live show, è questa: «Non voglio dire se Nemicamatissima è stato bello o no… certamente è stato completamente diverso da quello che mi era stato prospettato». Non fa cenno Heather, invece, a un episodio che ha suscitato dai social l’accusa verso la Rai di aver censurato, alla vigilia del referendum, un verso dalla rivisitazione ironica che il comico Giovanni Vernia ha fatto di Avrai, imitando Claudio Baglioni. La frase diceva: «Avrai una banca che è fallita tanto… Poi paga lo stato» ma, unica del testo, non è apparsa in so- vraimpressione sullo schermo.

Tornando alla Parisi, Lorella non ha risposto alle accuse. Lo ha fatto in qualche modo Lucio Presta che, con la sua Arcobaleno tre ha prodotto il programma: «Heather ama provocare» ha bollato lo sfogo, rimandando a un filmato di dietro le quinte in cui la Parisi ringrazia tutti e alle pagelle che la bionda soubrette americana ha stilato durante queste settimane. Nella prima alla Cuccarini dava un 8. Mentre nell’ultima pagella, la quinta, ha dispensato un 10 a tutti, direttore di rete Andrea Fabiano, regista, autori, staff, esclusa però, Lorella, la quale dopo la prima puntata ha postato un lungo ringraziamento con un’unica esclusione. Per indovinare di chi si tratta non servono le cicale.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *