Nico Rosberg è favorito dalla Mercedes, Lewis Hamilton accusa team e compagno

Le dichiarazioni rilasciate da Lewis Hamilton suonano come una frattura all’interno del team Mercedes. L’ammissione da parte del pilota inglese di non aver accettato la strategia adottata Messico, perché la Mercedes voleva fare Nico Rosbergcontento‘, non sarà andata a genio alla casa tedesca.
La polemica tra piloti è vecchia tanto quanto la F1, da sempre si sono accese scintille tra i loro per accaparrarsi i favori dell’intera squadra. E’ anche una questione di vanità, d’altra parte essi sono i protagonisti della gara e vogliono per sé tutta l’attenzione necessaria per brillare sempre più agli occhi del pubblico.
Nello specifico a Lewis Hamilton è stato detto di seguire Nico Rosberg ai box, in ritardo nella corsa, per un cambiamento precauzionale delle gomme. Il pilota inglese ha rifiutato parecchie volte l’istruzione inviatagli dalla squadra, dal momento che riteneva di poter portare a termine la gara, ma alla fine ha dovuto acconsentire.
Nico-Rosberg-hamilton


Non c’era alcun rischio, non c’era nulla per me da perdere “, ha detto Hamilton.” Abbiamo vinto il Campionato Costruttori, così lasciatemi rischiare, e andiamo. Ma abbiamo fatto quello che abbiamo fatto“.
So che la squadra ha sentito la necessità di essere più vicina [a Rosberg],” ha detto Lewis Hamilton ai giornalisti durante l’incontro con la stampa dopo la gara. “Io so quello che voglio dire, ma non ho intenzione di dire quello che voglio dire“.
Dovreste chiedere Toto [Wolff] e Niki [Lauda]. Fate queste domande a loro, su come si sentono su di esso. Che cosa devono fare dietro le quinte per farlo contento.”

La Mercedes spiega il suo punto di vista, e dice che adottare le stesse strategie per Nico Rosberg e Lewis Hamilton è molto più semplice; è stato un gioco da ragazzi far passare entrambi dai pit, dal momento che avevano costruito un bel vantaggio durante la gara, su quel circuito dalle temperature molto alte che tendeva a logorare parecchio i pneumatici. E ricorda che Vettel, in una situazione simile nel GP di Spa in Belgio, aveva poi strappato il podio ai piloti Mercedes proprio alla superiorità delle gomme.
Quindi non si tratta affatto di favorire un pilota a discapito dell’altro, ma di una strategia volta a dar risultati all’intera squadra. E i risultati quest’anno in casa Mercedes ci sono stati tutti.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *