Home » Primo piano » Non ci sono postini: scopre di aver un tumore con un mese di ritardo

Non ci sono postini: scopre di aver un tumore con un mese di ritardo

GERMANY-THEME-POSTÈ ormai un’emergenza nazionale: i tagli di Poste italiane stanno lasciando isolate intere zone del territorio, dove la corrispondenza non arriva più da mesi. Calabria, Lazio e ora anche il Veneto. A Treviso, un caso davvero incredibile: una donna effettua un test oncologico, ma riceve i risultati solo dopo un mese e scopre di avere un tumore. Colpa dell’Asl? No, dell’ufficio postale di Mareno di Piave, dove non ci sono postini a sufficienza per consegnare la corrispondenza.

Così, S. C., impiegata 43enne e madre di due bimbi, riceve il test oncologico, effettuato all’ospedale di Castelfranco Veneto il 19 dicembre scorso, solo il 16 gennaio e scopre di avere un tumore con un mese di ritardo. E tutti sappiamo in questi casi, quanto conti il tempo nelle terapie…

Loading...

Altre Storie

Milano shock, canadese violentata da un finto tassista, allarme senza tregua

Purtroppo un ennesimo caso di violenza sessuale ai danni di una giovane donna a Milano …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *