Omicidio Yara Gambirasio: Colpo di scena al processo, l’accusa ha lanciato un duro attacco contro il consulente della difesa

Fonte: Settimanale Giallo di Gian Pietro Fiore e Laura Marinaro  Lei è mai stato allievo della scuola militare per diventare carabiniere?”. Dopo questa precisa domanda che il pubblico ministero, Letizia Ruggeri, ha rivolto al criminologo della difesa, Ezio Denti, nell’aula del Tribunale di Bergamo è scoppiato il putiferio. Era in corso il processo a Massimo Bossetti, accusato di aver ucciso la piccola Yara Gam- birasio, ma dopo questa domanda l’avvocato dell’imputato, Claudio Salvagni, ha iniziato a urlare che non si fa il processo ai consulenti e il giudice Antonella Bertoja, visto il caos, è stata costretta a sospendere l’udienza.

Ma perché la domanda del pubblico ministero ha fatto tanto infuriare la difesa? Perché il criminologo Denti non ha risposto e l’avvocato ha fatto tanto rumore da dover chiudere le porte del tribunale? Cosa si nasconde dietro la domanda? Giallo lo ha scoperto: la questione riguarda un episodio oscuro della vita di Denti, un episodio che può spiegare la sua avversione per i carabinieri, dimostrata in più di un’occasione. La risposta alla domanda del pubblico ministero è infatti: sì, Ezio Denti negli anni ’70 ha frequentato una scuola militare per diventare maresciallo dei carabinieri. Ma quello che accadde in quella scuola ha dell’incredibile. Il criminologo, infatti, venne espulso dal corso dopo aver sparato al ginocchio di un collega. In quell’occasione venne arrestato e portato al carcere militare di Forte Boccea.

La sua breve carriera finì con questo grave episodio. Abbastanza grave da spiegare l’accanimento del criminologo, che nel corso della stessa udienza aveva cercato di smontare i calcoli fatti dai Ris, cioè dal reparto scientifico dei carabinieri, per identificare il furgone di Bossetti. Calcoli a suo dire sbagliati e invece riconfermati dai carabinieri, che sul furgone di Bossetti hanno lavorato molto a lungo e con sofisticati strumenti di misurazione, identificando una serie di caratteristiche uniche, tra cui la lunghezza del serbatoio e alcune macchie di ruggine, che lo rendono unico e inconfondibile, oltre alla lunghezza del “passo”, cioè della distanza tra la ruota anteriore e quella posteriore. A Ezio Denti è stato chiesto come giustificasse dunque questi dettagli unici, tra cui le macchie di ruggine e lui ha risposto: «Io non le vedo». Secondo il criminologo, inoltre, le telecamere che hanno ripreso l’Iveco del muratore non erano sincronizzate tra di loro e diverse immagini sono in bianco e nero e di scarsa qualità. Ma i carabinieri hanno già illustrato ampiamente, nell’aula del tribunale di Bergamo, come le immagini siano state ripulite e risincronizzate con potenti apparecchiature.

 

SI È “LAUREATO” ANCHE IN ECONOMIA D’altra parte gli animi, in aula, si erano già scaldati quando la Ruggeri aveva iniziato a chiedere conto del suo passato al criminologo Ezio Denti. Il criminologo, infatti, in aula ha detto di essere laureato in Ingegneria con specializzazione in balistica forense. La Ruggeri ha attaccato: «Dove avrebbe conseguito la laurea? Glielo chiedo perché a me risulta che lei non sia laureato, ma che abbia un diploma in Ragioneria, conseguito con il voto di 36 sessantesimi… Inoltre, nel 2006 ha riportato una condanna per falso». Denti ha replicato di essersi laureato presso l’università di Friburgo, in Svizzera. A questo punto la Ruggeri ha fatto notare che a Friburgo non c’è una facoltà di Ingegneria, ma solo un istituto tecnico, cosa ben diversa. Un istituto che non dà lauree.

Ma perché è importante conoscere il passato scolastico del criminologo? Proprio perche lui si e seduto sul banco dei testimoni, accusando di incompetenza tutti quanti hanno indagato sul caso del suo cliente, Massimo Bossetti. E giurando di essere quello che non e, cioe laureato. In effetti, il curriculum di Ezio Denti e parecchio controverso. In unfaltra biografia allegata a un libro scritto proprio da lui, che si intitola gIpnoh, risulta laureato in Economia e Commercio e in Scienze della Formazione, nonche prossimo alla laurea in Scienze della Comunicazione. E solo un clamoroso errore oppure Denti aveva gia vantato in passato di possedere lauree che in realta non ha mai conseguito?
Per quanto riguarda la condanna per falso, si tratta invece di un patteggiamento a un anno per aver indotto in errore un pubblico ufficiale. A Giallo risulta inoltre che nel 2013 la polizia abbia revocato al criminologo il porto dfarmi e che lui, nel corso degli anni, abbia accumulato diverse denunce di vario genere. Del furgone si tornera a parlare nella prossima udienza: le urla non fermeranno il processo. 

loading...
loading...

3 Comments

  1. Davvero a Friburgo in Svizzera non c’e’ un’universita’ di ingegneria? Sembrerebbe proprio di si: https://www.heia-fr.ch/files/IT/EIA_it.pdf
    Tanto piu’ che mi ci sono laureato anche io, dieci anni fa.
    Questo istituto rilascia lauree riconosciute sul territorio elvetico, come e’ chiaro a pag. 6 (vi hanno fatto anche il disegnino, cosa non e’ chiaro?). Tanto e’ vero che con il Bachelor (la laurea triennale) presso questa universita’ si puo’ accedere direttamente al Master (laurea specialistica/magistrale) presso qualunque universita’ svizzera. Si chiama Scuola di Ingegneria ed Architettura di Friburgo. Le denominazioni Alta Scuola o Scuola Superiore, non indicano certo un Istituto Tecnico italiano. Sarebbe come dire che la Scuola Superiore Sant’Anna di Pisa, rinomata universita’ e centro di ricerca italiano, che rilascia solo lauree magistrali (Master) e Dottorati di Ricerca (post-laurea) sia un liceo. Certo questa confusione (ridicola) la potrebbe fare un pm straniero con lo stesso acume della pm nostrana. Un po’ di buona fede da parte degli organi di stampa italiani non farebbe male, qualche volta, anche se hanno da confezionare un colpevole per eseguire ordini superiori.

  2. Se i carabinieri sono tutti preparati come quei due che hanno fatto scena muta (costringendo il giudice a rimandare l’udienza) sui dati da LORO STESSI preparati, preferisco certamente un Denti.

Rispondi o Commenta

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*