Home » Scienze & Ignoto » Ottobre rosso: il virus che spia governi e ambasciate

Ottobre rosso: il virus che spia governi e ambasciate

Red-October-VirusVirus sconosciuti, pirati informatici in grado di seminare il panico, sistemi di spionaggio informatico capaci di mettere l’occhio dappertutto. E proprio un sistema di spionaggio informatico attivo da almeno 5 anni, come riporta il Fatto Quotidiano.it, avrebbe colpito governiambasciate, centri di ricerca e altri obiettivi sensibili in tutto il pianeta. È questa la conclusione a cui sono giunti i laboratori Kaspersky nel corso di un’indagine che ha impegnato gli esperti di sicurezza per più di 3 mesi. L’operazione denominata “Ottobre Rosso” (riferimento al film “Caccia a Ottobre Rosso” del 1990) ha come connotazione principale una rete di spionaggio globale che utilizza virus estremamente evoluti. E tramite un software specifico, anche la capacità di recuperare file cancellati. Prelibata la preda sulla quale si sono indirizzati gli hacker. Pare siano coinvolte, infatti, decine di ambasciate, tra cui anche quelle di Stati Uniti, Israele, Germania e Italia. L’elenco comprende, peraltro, anche istituti di ricerca, enti governativi, agenzie aerospaziali e centrali nucleari.

I pirati informatici, sfruttando la diffusione del trojan, colpiscono Microsoft Office ed Excel, inviando il virus attraverso una semplice email. La rete Ottobre Rosso, secondo Kaspersky, utilizza software “progettati per adattarsi rapidamente alle configurazioni dei diversi sistemi e dei gruppi di intelligence delle macchine infette”. Le informazioni rubate comprendono documenti specifici come i software per esempio utilizzati da enti potenti come l’Unione Europea e la Nato. Il dato più allarmante risiede nel fatto che, come riporta sempre il Fatto Quotidiano.it ,”molte delle informazioni raccolte, come password di accesso o certificati digitali, sarebbero inoltre state utilizzate per compromettere sistemi collegati a quelli già colpiti, creando così un formidabile network di spionaggio”.

Fonte: Il Fatto Quotidiano.it

 

 

Loading...

Altre Storie

Ecco il primo corpo celeste che sembra provenire da un altro sistema solare

Un misterioso oggetto celeste di 150 metri sta attraversando il Sistema solare con un’orbita iperbolica. …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *